Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Moto Guzzi Fast Endurance diventa European Cup

Moto Guzzi Fast Endurance diventa European Cup

Aperte le iscrizioni all'edizione del 2021. Si parte da Varano il 22 maggio

di Alessia Salmoni

ROMA - Dopo due stagioni di straordinario successo, il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance - il monomarca dedicato a coppie di piloti in sella alle facili e divertenti Moto Guzzi V7 III - cresce ancora, varca i confini e diventa European Cup.

L'ANNO DEL CENTENARIO - Nell’anno in cui si celebra il centenario di Moto Guzzi, il Trofeo che due anni fa ha riportato in gara il mito delle moto di Mandello assume una dimensione internazionale. È la dimostrazione del grande interesse che il Trofeo ha saputo suscitare grazie a una formula azzeccata e coinvolgente, che intende le gare come momento di amicizia e divertimento.

LE GARE - La Moto Guzzi Fast Endurance European Cup 2021, una vera coppa europea riconosciuta dalla FIM, Federazione Motociclistica Internazionale, riproporrà gli stessi ingredienti che hanno consentito a una vastissima platea di motociclisti - alcuni dei quali alla loro prima esperienza in pista - di cimentarsi con vere gare, respirando l’atmosfera delle corse di un tempo con uno spirito giovane e spensierato. Una competizione facile, accessibile e adatta veramente a tutti grazie alle doti della leggera “sette e mezzo” di Mandello, la Moto Guzzi V7 III, equipaggiata con il Kit Racing GCorse e gomme Pirelli Phantom Sportscomp RS.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE - Giovanni Copioli, Presidente FMI è intervenuto dicendo che: “Il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance in soli due anni ha dimostrato di essere una splendida realtà. Per questa terza edizione diventa anche internazionale, essendo valido come European Cup FIM Europe. Una scommessa vincente, fortemente voluta dalla nostra Federazione e da Moto Guzzi, con cui condividiamo l'entusiasmo e la passione verso questa iniziativa. La formula di gara e l'apertura a equipaggi di altre nazioni sono caratteristiche che, sono certo, ci regaleranno grandi emozioni anche negli appuntamenti 2021. Ringrazio la FIM Europe per aver titolato questo Trofeo che adesso conquisterà un ulteriore prestigio internazionale”.

IL CALENDARIO - Il calendario della Moto Guzzi Fast Endurance European Cup 2021 è stato stilato con l’obiettivo di permettere lo svolgimento di ogni singola tappa in piena sicurezza, nel rispetto delle norme anti-contagio da Covid-19. Per questo la stagione inizierà a primavera già inoltrata, il 22 maggio a Varano, e verrà riproposta la soluzione della doppia gara, già adottata lo scorso anno per ridurre il numero di trasferte. Cresce così il numero di gare “miniendurance” che quest’anno passano da 5 a 6, racchiuse in quattro fine settimana. L’appuntamento inaugurale di Varano (22 e 23 maggio) prevederà gara doppia, a cui seguiranno la tappa di Vallelunga il 4 luglio (gara singola), un altro weekend con gara doppia a Magione il 28 e 29 agosto e il gran finale a Misano, con gara singola il 10 ottobre. Nei weekend con gara singola, a Vallelunga e a Misano, è confermato l’allungamento delle “miniendurance” a 90 minuti. Ogni fine settimana di gara promette dunque tanto tempo in sella alle Moto Guzzi V7 III, a tutto vantaggio del divertimento. Un format che premia sempre di più l’affiatamento tra i due piloti, in linea con quella che è la maniera “guzzista” di intendere le corse, dando cioè priorità all’amicizia e allo spirito di squadra.

L'ISCRIZIONE - Sin da ora e fino al prossimo 11 aprile è possibile iscriversi all’intero campionato al costo agevolato di 1250 Euro a Team (equivalenti perciò a poco più di 100 Euro a pilota per ogni gara). In alternativa è possibile iscriversi ai singoli appuntamenti, fino a due settimane prima, al costo di 350 Euro a Team in caso di gara singola e 450 Euro a Team per i weekend con gara doppia.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati