Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Musica: è partito il contest “Arrangiami! 100 anni per il futuro”

Musica: è partito il contest “Arrangiami! 100 anni per il futuro”

L'evento è organizzato dal MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) in collaborazione con il Gruppo Editoriale Bixio

di Stefania Abbondanza

BOLOGNA - Dal 3 aprile è partito il contest “Arrangiami! 100 anni per il futuro”, organizzato dal MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) in collaborazione con il Gruppo Editoriale Bixio, al quale è possibile in questi giorni partecipare anche stando a casa. Rivolto a musicisti dai 18 ai 35 anni in grado si chiede di realizzare una propria versione di brani famosi in tutto il mondo facenti parte del catalogo del Gruppo Editoriale Bixio, firmati da artisti come Cesare Andrea Bixio, Piero Umiliani, Piero Piccioni, Claudio Simonetti, Tony Esposito, Andrea Guerra, Fabio Frizzi, Vince Tempera, Franco Bixio, Carlo Rustichelli, Massimo Nunzi, Riz Ortolani, Giorgio Giampà  e tanti altri. Saranno messe a disposizione celebri canzoni come Parlami d’amore Mariù, Mamma, Vivere, Kalimba de luna e altre e temi di film e fiction come Phenomena, Amici miei, Febbre da cavallo, Il piccolo diavolo, il Cacciatore, Sirene e molti altri. I brani potranno essere reinterpretati e riarrangiati oppure rielaborati utilizzando sample e porzioni delle registrazioni originali.

GIORDANO SANGIORGI - «Il contest Arrangiami! è un’occasione unica per musicisti under 35 - dichiara Giordano Sangiorgi -, per chi pensa di poter arrangiare o rielaborare bene e con originalità musiche e canzoni famose per avvicinarsi al mondo delle colonne sonore e farsi conoscere meglio, grazie a Casa Bixio che, in occasione del centenario dalla sua fondazione mette 100 anni di esperienza e 50 brani del proprio catalogo a disposizione di giovani musicisti meritevoli. Con il contest Arrangiami! potrai esibirti al MEI a Faenza, vincere importanti premi in denaro, firmare un accordo con la Cinevox Record ed entrare ufficialmente nel mondo della musica per il cinema».

FRANCO BIXIO - «100 anni fa, nel 1920, mio padre fondò a Milano in Galleria del Corso la prima casa editrice di musica popolare italiana e subito si circondò di autori e musicisti giovani come lui - ricorda Franco Bixio - pubblicando, oltre alle sue canzoni quelle di tanti artisti esordienti divenuti poi famosi. Dopo 100 anni, anche noi vogliamo celebrarlo cercando giovani arrangiatori e futuri interpreti di colonne sonore offrendo loro reali possibilità di entrare nel settore musicale a livello professionale.

RENATO MARENGO - Renato Marengo ricorda che «questa volta non si tratta di inviare un demo di un vostro brano nuovo ma di dimostrare il vostro talento come arrangiatori e originali rielaboratori, avendo a disposizione 50 brani di artisti di fama internazionale presenti nel catalogo della prima casa editrice italiana di musica per il cinema».

IL SOSTEGNO - “100 Anni per il futuro” gode del sostegno di Classic Rock, Vinile SIAE, Canzoneitaliana.it e di tutto il mondo professionale della musica italiana. Il Contest fa parte delle numerose iniziative promosse da Casa Bixio in occasione dei 100 anni dalla sua fondazione, che partite con la Mostra “C.A. Bixio Musica & Cinema nel ‘900 italiano”, proseguiranno con incontri e concerti a Milano, Napoli e Venezia per tutto il 2020.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati