Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Napoli, buoni pasto ai comuni di Casandrino e Frattaminore dalla cooperativa C.A.O.S

Napoli, buoni pasto ai comuni di Casandrino e Frattaminore dalla cooperativa C.A.O.S

La cooperativa: «Così contribuiamo a sostenere le comunità locali di cui ci sentiamo parte»

di Silvia de Mari

NAPOLI - Buoni pasto donati dalla Cooperativa C.A.O.S. ai Comuni di Casandrino (Napoli) e Frattaminore (Napoli) destinati alle famiglie in difficoltà. Un gesto che, oltre ad essere un atto di solidarietà, vuol essere anche uno stimolo per quanti vogliano compiere azioni indirizzate a sostenere chi, in questo momento emergenziale, vive momenti ancora più complessi.

LA COOPERATIVA C.A.O.S. - «Conosciamo bene i problemi delle famiglie e negli anni abbiamo sempre cercato di contribuire alla loro risoluzione – spiega il presidente Francesco Casaburo -. La cooperativa C.A.O.S. (Costruire Accogliere Orientare Sostenere) da circa dieci anni gestisce servizi per minori, semiresidenziali e residenziali e le nostre comunità educative insistono in maniera importante sui territori di Frattaminore e Casandrino. Ormai ci sentiamo parte integrante di queste due comunità cittadine. Quando vivi buona parte della quotidianità su un territorio arrivi a conoscerne pregi e difetti e, in questo momento di emergenza, tocchi con mano i problemi e le esigenze di quelli che sono diventati i tuoi concittadini. L’unica cosa da fare è intervenire, sostenendo la comunità locale con quelli che sono i tuoi mezzi e le tue possibilità, in un momento di confusione ed emergenza che coinvolge tutti. Per questo ci sentiamo investiti dalla responsabilità di donare con un gesto concreto un po’ di serenità a chi è stato messo in ginocchio da questo maledetto virus, donando alle amministrazioni locali di Frattaminore e Casandrino dei buoni spesa da distribuire alle famiglie bisognose del territorio».

UN PICCOLO GESTO - «Un piccolo gesto – conclude il coordinatore Giancarlo Vincoli - una goccia nel mare, ma vogliamo tracciare una via della solidarietà sperando che altri imprenditori locali diventino anche loro una piccola goccia, così che le nostre città vengano inondate da un fiume di solidarietà. Solo uniti si può uscire da questa emergenza, più forti di prima».

IL SINDACO - «E’ bellissimo sapere che, in un momento di grande difficoltà, ci sono imprenditori e aziende che mettono a disposizione le proprie risorse per sostenere chi ha più bisogno – commenta il sindaco di Frattaminore Giuseppe Bencivenga -. E’ un aiuto fattivo e concreto in un momento di enorme difficoltà. Purtroppo i Comuni non hanno grandi strumenti ma abbiamo la solidarietà, abbiamo chi ci dà una mano, proprio come la cooperativa C.A.O.S. Posso dire che stiamo registrando una significativa catena di sostegno e questo non può che renderci felici. Speriamo cresca sempre di più».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati