Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Nasce iorestoacasa.delivery, portale che raggruppa le attività locali con consegna a domicilio

Nasce iorestoacasa.delivery, portale che raggruppa le attività locali con consegna a domicilio

Un progetto che aiuta a migliorare e incrementare i processi di solidarietà e collaborazione che si stanno attivando in questo periodo di emergenza

di Federico Marconi

ROMA - Due Team un solo scopo. Loud e Ennevolte collaborano già da tempo su diversi progetti. In questo momento, difficile per tutti, hanno cercato di unire le forze e mettere le proprie competenze a disposizione. Dal bisogno di provare a essere utili in qualche è nato il progetto iorestoacasa.delivery.

IL PROGETTO - Un progetto che aiuta a migliorare e incrementare i processi di solidarietà e collaborazione che si stanno attivando in questo periodo di emergenza. Senza fine di lucro pensato per il bene comune. 

IL SITO WEB - In poche ore è stato sviluppato e lanciato un sito web che potesse essere il più semplice possibile e allo stesso tempo utile. Un sito web che raccoglie e mette in evidenza le attività locali che si sono messe a disposizione con un servizio di consegna a domicilio dei beni di prima necessità per il vicinato, specialmente per le persone in difficoltà. Un sito facile da usare, sia per l’utente che per il negoziante.  Per il negoziante l’iscrizione è semplice e gratuita, attraverso un form da compilare con le informazioni base necessarie. Chi necessita del servizio deve solo inserire il proprio CAP e selezionare la categoria merceologica d’interesse per visualizzare tutte le attività locali vicine con le modalità di contatto e prenotazione (tramite telefono o whatsapp).

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati