Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

New York, il Met dà il via alla nuova mostra su 120 anni di storia della moda

New York, il Met dà il via alla nuova mostra su 120 anni di storia della moda

L'apertura era stata posticipata di cinque mesi a causa della pandemia, ecco di cosa si tratta

di Bianca Franchi

ROMA - Era stata rinviata a causa della pandemia e preceduta da polemiche all’insegna del #FashionSoWhite ma ora finalmente apre i battenti l’attesa mostra del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art di New York. Intitolata "About Time", la mostra racconta in 120 capi un secolo e mezzo di moda - dal 1870 a oggi - per celebrare i 150 anni dalla fondazione del museo.

IL TEMPO - Partendo dal concetto di "durée" (durata) di Henri Bergson, la rassegna è incentrata attorno a due giganteschi orologi da cui si dipanano centinaia di abiti che generano associazioni temporali di passato, presente e futuro. La voce narrante di Virginia Woolf accompagna il visitatore all’interno di un viaggio, abbellito dalle citazioni sulla natura del tempo lette da Nicole Kidman, Julianne Moore e Meryl Streep, scelte in quanto interpreti del film "The Hours" tratto dalla novella con lo stesso titolo del Premio Pulitzer Michael Cunningham.

LA MOSTRA - Sponsorizzata da Louis Vuitton e curata da Andrew Bolton, l’apertura della mostra è stata posticipata proprio a causa della pandemia. "La pausa imposta dalla pandemia ci ha fatto riflettere su dove siamo e dove andiamo", ha detto lo stilista di Vuitton, Nicolas Ghesquière, uno dei "padrini" del mancato evento di apertura, il famigerato Met Gala della quinta avenue. Ora, a cinque mesi di distanza, finalmente sarà possibile apprezzare tutto il valore di questa nuova mostra, anche se per ora, per vederla, sarebbe necessario andare a New York, uno spostamento al momento sconsigliato.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati