Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

中国新闻

第一个在中国意大利烹饪学校开幕了

L’Accademia della cucina italiana apre a Shanghai

di Stefano Venza

圣诞节的时期在意大利有许多传统美食,而且在不同的大区,菜肴也是不一样的。中国人口对意大利食物的兴趣天天愈来愈多,所以今年,在上海 意大利总领事文森特德卢卡(Vincenza de Luca)开幕第一个意大利烹饪学校。中国企业家经理和中国大学的代表都来意大利烹饪学校开幕式,此外意大利总领事文森特德卢卡在仪式上讲述了学校的宗旨并为介绍意大利美食的历史渊源。今天在中国的外国餐馆中,意大利餐厅是最多的,这反映了中国人对意大利美食的极大兴趣。

Cotechino, datteri, fichi essiccati, cappelletti in brodo e tanto altro. Il natale si avvicina e questi cibi immancabilmente entreranno nelle case degli italiani e da quest’ anno anche nelle dispense delle casalinghe cinesi. A conferma del grande interesse che la nuova classe media del gigante asiatico ha nei confronti della cucina del Bel Paese, secondo i dati del ministero del Commercio, sul suolo della Repubblica Popolare il maggior numero di ristoranti di cucina non cinese sono italiani.

A farla da padrone è la città di Shanghai che si afferma nuovamente come la città più internazionale della Cina, non è quindi un caso che un folto gruppo di investitori, appassionati e docenti delle più importanti università della Cina, abbiano presenziato all’inaugurazione della sede cinese dell’Accademia Italiana della Cucina. A ricevere gli ospiti è stato il console Vincenzo de Luca che ha illustrato gli scopi dell’Accademia e la storia della nostra tradizione culinaria. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati