Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Nuovo Nissan Juke: inizia la produzione

Nuovo Nissan Juke: inizia la produzione

Il nuovo JUKE rappresenta un investimento di 100 milioni di Sterline nell’impianto produttivo di Sunderland.

di Federico Marconi

ROMA - Al via la produzione del nuovo Nissan JUKE presso lo stabilimento di Sunderland (unica sede di produzione), in seguito a un investimento di 100 milioni di Sterline. Concepito, progettato e prodotto nel Regno Unito, il nuovo JUKE è stato sviluppato appositamente per i mercati europei dai team di Progettazione e Ricerca e Sviluppo Nissan di Paddington, Londra e Cranfield.

IL MERCATO - Il 70% della produzione sarà destinato ai mercati dell’Unione Europea, dove hanno sede i due terzi dei fornitori dello stabilimento. In visita all’impianto di Sunderland, il Presidente di Nissan Europa, Gianluca De Ficchy, ha commentato: «Il nuovo JUKE rappresenta un ulteriore investimento di 100 milioni di Sterline nell’impianto di Sunderland ed è stato concepito, progettato e prodotto nel Regno Unito per i clienti europei».

IL COMMENTO - «Trentacinque anni fa, Nissan decise di creare uno stabilimento nel Regno Unito per servire i nostri mercati europei. Da allora sono stati prodotti dieci milioni di veicoli e oggi Sunderland è il più grande impianto produttivo automobilistico britannico della storia. Con più di 35.000 posti di lavoro sostenuti da Nissan nel Regno Unito, desidero ringraziare i nostri esperti, i team di Paddington, Cranfield e Sunderland, oltre alla nostra estesa base di fornitori, per i loro sforzi, che hanno dato vita a questo modello completamente nuovo, l’auto Nissan più connessa di sempre».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati