Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Nuovo Nissan Juke: inizia la produzione

Il nuovo JUKE rappresenta un investimento di 100 milioni di Sterline nell’impianto produttivo di Sunderland.

di Federico Marconi

ROMA - Al via la produzione del nuovo Nissan JUKE presso lo stabilimento di Sunderland (unica sede di produzione), in seguito a un investimento di 100 milioni di Sterline. Concepito, progettato e prodotto nel Regno Unito, il nuovo JUKE è stato sviluppato appositamente per i mercati europei dai team di Progettazione e Ricerca e Sviluppo Nissan di Paddington, Londra e Cranfield.

IL MERCATO - Il 70% della produzione sarà destinato ai mercati dell’Unione Europea, dove hanno sede i due terzi dei fornitori dello stabilimento. In visita all’impianto di Sunderland, il Presidente di Nissan Europa, Gianluca De Ficchy, ha commentato: «Il nuovo JUKE rappresenta un ulteriore investimento di 100 milioni di Sterline nell’impianto di Sunderland ed è stato concepito, progettato e prodotto nel Regno Unito per i clienti europei».

IL COMMENTO - «Trentacinque anni fa, Nissan decise di creare uno stabilimento nel Regno Unito per servire i nostri mercati europei. Da allora sono stati prodotti dieci milioni di veicoli e oggi Sunderland è il più grande impianto produttivo automobilistico britannico della storia. Con più di 35.000 posti di lavoro sostenuti da Nissan nel Regno Unito, desidero ringraziare i nostri esperti, i team di Paddington, Cranfield e Sunderland, oltre alla nostra estesa base di fornitori, per i loro sforzi, che hanno dato vita a questo modello completamente nuovo, l’auto Nissan più connessa di sempre».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza 6 aprile 2020 10:03

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza

Dal 9 marzo 2020 l’Italia è in una quarantena forzata per contenere l’ondata del virus, ma qualcosa di buono (forse) c’è

ROMA - Quando ne sentivamo parlare, a novembre e dicembre 2019, mentre attraversava e metteva in ginocchio la Cina, il coronavirus ci sembrava solamente una delle tante problematiche estere....

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati