Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Paradisi fiscali, via Oman e le isole Cayman dalla lista nera europea, dentro Anguilla e Barbados

Paradisi fiscali, via Oman e le isole Cayman dalla lista nera europea, dentro Anguilla e Barbados

Una decisione criticata dall'Oxfam. Adesso nella lista sono presenti solo 12 giurisdizioni

di Silvia de Mari

BRUXELLES - L'Ecofin (Consiglio Economia e finanza, che è una delle formazioni in cui si riunisce il Consiglio dell'Unione europea) ha deciso di aggiungere alla lista delle giurisdizioni non cooperative Anguilla e Barbados, mentre ha rimosso le isole Cayman e Oman "dopo aver approvato le necessarie riforme per migliorare il quadro della tassazione". Ora sono 12 le giurisdizioni sulla lista: le Samoa americane, Anguilla, Barbados, Fiji, Guam, Palau, Panama, Samoa, Seychelles, Trinidad e Tobago, le Isole Vergini e Vanuatu. "Bene l'aggiunta di Barbados, ma la rimozione delle Isole Cayman, uno dei più noti paradisi fiscali al mondo, dalla lista Ue dei paradisi è un'ulteriore prova che il processo non funziona", afferma Chiara Putaturo, consulente di Oxfam sulle questioni fiscali. "I paradisi tolgono ai Paesi poveri e ricchi centinaia di miliardi in gettito perduto ogni anno, denaro che serve più che mai durante la pandemia. Ma invece di renderli responsabili, la Ue consente che i Paesi più aggressivi vengano rimossi dalla lista", spiega. "Se la lista deve avere credibilità, la Ue deve includere tutti i Paesi che operano come paradisi, inclusi quelli con aliquota zero per le imprese e quelli dove gli investimenti privati superano il livello dell'attività economica reale", aggiunge Putaturo.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati