Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Parlamento UE: nuovi strumenti politici per ridurre l'inquinamento atmosferico

Parlamento UE: nuovi strumenti politici per ridurre l'inquinamento atmosferico

Prove scientifiche crescenti sull'impatto dell'inquinamento da traffico sulla salute

di Giulio Calenne

BRUXELLES - In una risoluzione non vincolante adottata con 446 voti favorevoli, 146 e 79 astensioni, i deputati sottolineano che l'inquinamento atmosferico ha una dimensione locale, regionale, nazionale e transfrontaliera e richiede un'azione a tutti i livelli di governance. Esortano la Commissione europea a proporre l'introduzione di standard più rigorosi per le particelle di PM2.5 nelle norme di qualità dell'aria dell'UE, come raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). I deputati sollecitano le autorità a sviluppare piani d'azione per l'aria pulita con misure per affrontare tutte le fonti di inquinamento atmosferico e tutti i settori dell'economia.

LA DIRETTIVA - La Commissione europea dovrebbe aggiornare la direttiva sulla qualità dell'aria ambiente in linea con gli attuali limiti dell'OMS relativi a particolato, ossido di zolfo e livelli di ozono. Dovrebbe inoltre intensificare i controlli per garantire che gli Stati membri rispettino le norme sulle procedure di prova delle emissioni dei veicoli diesel in base alla legislazione UE sull'omologazione dei veicoli.

LO SCANDALO - I deputati sono preoccupati per la crescente evidenza scientifica sull'impatto dell'inquinamento atmosferico dovuto al traffico sullo sviluppo e le prestazioni cognitive, in particolare sui bambini. Incoraggiano le tecnologie digitali come il pedaggio elettronico e l'e-ticketing da utilizzare per implementare il principio "chi inquina paga" attraverso i prezzi basati sulle prestazioni ambientali dei veicoli.

PROCEDURE - I deputati chiedono inoltre all'UE di sviluppare procedure di ricorso collettivo per proteggere i consumatori in caso di eventuali futuri scandali delle emissioni delle automobili. I costruttori automobilistici dovrebbero installare veicoli diesel non conformi con hardware obbligatorio per ripulire la flotta ed evitare divieti di auto diesel. I costi dovrebbero essere a carico del costruttore dell'auto, dicono.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati