Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Asparagi di Terlano, una primavera da veri gourmet

Asparagi di Terlano, una primavera da veri gourmet

Una tradizione che si ripete: la nuova stagione lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige si apre subito all’insegna del gusto

di Anna Arena

Come molti prodotti della gastronomia italiana, anche gli asparagi di Terlano sono il risultato di una combinazione unica di tecnica e terroir: qui il terreno sabbioso lungo l’Adige, che dona ai turioni un gusto delicato e fresco, viene “coccolato” con metodi di coltivazione e raccolta tradizionali, che escludono l’uso di macchinari e prevedono la raccolta esclusivamente a mano. Ma perché il loro sapore sia davvero al top, questi asparagi vanno assaggiati a poche ore dalla raccolta: proprio per questo motivo l’area vacanze Bolzano Vigneti e Dolomiti  propone – tra aprile e maggio – diversi itinerari del gusto, da piacevoli passeggiate-degustazione fino a soggiorni di una settimana.

Itinerari del gusto nel triangolo “d’oro” degli asparagi 

Sono uno dei tanti frutti della Strada del Vino dell’Alto Adige, terra incantevole che tutti conoscono per l’eccezionale produzione enologica: ma anche gli asparagi di Terlano possono diventare il fulcro di una vacanza che combina il gusto con cultura e natura. Gli stessi asparagi infatti racchiudono in sé storia e tradizioni tutte da scoprire: bianchi, con una leggera sfumatura rosa sul gambo e sulla punta, si coltivano esclusivamente in un fazzoletto di terra (appena 10 ettari) compreso tra Terlano e le frazioni di Vilpiano e Settequerce, il “triangolo degli asparagi”. E soprattutto sono presenti sulle tavole altoatesine già dall’Ottocento, amati dalle famiglie di Bolzano che ne apprezzavano il gusto delicato. Ma di quell’epoca non si conservano soltanto le ricette – come la famosa salsa bolzanina – ma anche le tecniche produttive: nessun macchinario, raccolta rigorosamente a mano e produzione limitata, attualmente intorno ai 50.000 - 60.000 kg all’anno. Per preservarne l’unicità, i produttori hanno creato il marchio Margarete, ispirandosi al nome dell’ultima contessa del Tirolo (Margarethe von Tirol-Görz, che nel Trecento aveva abitato Castel Neuhaus, sopra Terlano). 
Per chi vuole saperne di più, da non perdere le passeggiate culinario-naturalistiche organizzate a Terlano (19, 21, 25 e 26 aprile, e ancora 3 e 10 maggio): dopo un aperitivo, con consigli sulla cottura degli asparagi, si visita la chiesa del paese. Quindi ci si sposta in un ristorante locale, per un assaggio e qualche approfondimento storico. Si prosegue poi con una camminata di circa 5 chilometri per visitare le coltivazioni, in compagnia di un agricoltore. Dopo il pranzo a Vilpiano, si torna a Terlano per una degustazione di vino. A questo proposito, bisogna ricordare che gli asparagi Margarete hanno il “loro” abbinamento perfetto: è quello con il Vino d’Asparagi, nato nella Cantina di Terlano per affiancare, con specifiche aromaticità, le ricette a base di asparagi primaverili. L’etichetta corrisponde alle uve di Terlano Sauvignon DOC.

 

“Tempo degli Asparagi” e di vacanze

Tante le proposte per chi vuole organizzare una vacanza primaverile legata agli asparagi di Terlano: si parte da otto ristoranti della zona che, tra aprile e maggio, propongono deliziosi piatti a base d’asparagi (la lista completa è nel comunicato allegato a questa email). Inoltre ci sono i pacchetti speciali proposti da diversi hotel e che, in generale, comprendono: una settimana di soggiorno, visita alla cantina di Terlano, menù speciali a base di asparagi (da 409 euro a persona).
Molto interessante è anche il pacchetto “Asparagi e vino”, che comprende (oltre al soggiorno per una settimana) una passeggiata culinaria e il Winepass per sette giorni: il prezzo parte da 294 euro a persona (in agriturismo/affittacamere) ed è valido dal 27 aprile all’11 maggio.
Tra gli eventi da segnare in calendario, c’è la tradizionale “Festa degli Asparagi” (il 4 maggio a Terlano), con esibizioni di musica tradizionale tirolese: in degustazione, naturalmente, ci saranno specialità come lo strudel d’asparagi e gli asparagi con salsa bolzanina e prosciutto cotto. Da non perdere anche una visita alla galleria d’arte Willy a Vilpiano, che allestisce un’esposizione particolare in concomitanza con il Tempo degli asparagi.
 
data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Roma, Raggi: analisi sul cambiamento del rapporto con i mezzi di comunicazione 24 febbraio 2017 10:10

Roma, Raggi: analisi sul cambiamento del rapporto con i mezzi di comunicazione

Come cambia la relazione tra il Sindaco e i media dopo le vicende giudiziarie

ROMA – La comunicazione politica della sindaca di Roma Virginia Raggi ha subìto un radicale cambiamento dopo l’inchiesta che l’ha vista indagata per falso e abuso...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Roma, giunta Raggi: avete fiducia?

Risultati