Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Per 300 mila medici italiani un titolo di serie B

Per 300 mila medici italiani un titolo di serie B

Gli specializzandi dal 1978 al 2006 a cui è stato negato il corretto trattamento economico

di Stefania Abbondanza

ROMA - Durante il corso post-laurea, agli specializzandi italiani dal 1978 al 2006 è stato negato il corretto trattamento economico e i corsi di formazione fatti non sono attualmente conformi alla normativa europea e quindi non vengono riconosciuti negli altri Stati membri. Marco Tortorella, avvocato del Gruppo Consulcesi - che difende circa 100 mila medici italiani – ha detto: «Questi medici hanno subito un danno grave, hanno un titolo che viene considerato di serie B e in più non sono stati retribuiti. Lo Stato è obbligato al risarcimento perché ha violato la giurisprudenza dell'Unione europea e dell'Italia». «L'alveo giusto, la casa, dove sciogliere questo nodo è la Ue. I ricorsi in tribunale o presso la Corte di Giustizia sono un intervento estremo» ha aggiunto.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati