Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Per 300 mila medici italiani un titolo di serie B

Gli specializzandi dal 1978 al 2006 a cui è stato negato il corretto trattamento economico

di Stefania Abbondanza

ROMA - Durante il corso post-laurea, agli specializzandi italiani dal 1978 al 2006 è stato negato il corretto trattamento economico e i corsi di formazione fatti non sono attualmente conformi alla normativa europea e quindi non vengono riconosciuti negli altri Stati membri. Marco Tortorella, avvocato del Gruppo Consulcesi - che difende circa 100 mila medici italiani – ha detto: «Questi medici hanno subito un danno grave, hanno un titolo che viene considerato di serie B e in più non sono stati retribuiti. Lo Stato è obbligato al risarcimento perché ha violato la giurisprudenza dell'Unione europea e dell'Italia». «L'alveo giusto, la casa, dove sciogliere questo nodo è la Ue. I ricorsi in tribunale o presso la Corte di Giustizia sono un intervento estremo» ha aggiunto.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati