Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Scienze

Per il calcolo del futuro ecco la luce purissima

Per il calcolo del futuro ecco la luce purissima

La collaborazione fra l'Università di Trento e quella britannica di Bristol

di Giacomo Zito

TRENTO - Grazie ad una collaborazione fra l'Università di Trento e quella britannica di Bristol, è stata ottenuta una luce purissima per i sistemi di calcolo del futuro, rapidissimi ed efficaci, basati sui computer quantistici. Massimo Borghi, Stefano Signorini e Lorenzo Pavesi, dall'Università di Trento, commentano dicendo: «Abbiamo dimostrato che il nostro dispositivo innovativo genera fotoni super puri».

IL COMMENTO - Borghi continua: «Le simulazioni ci dicono che con circa 150 fotoni ultra puri e indistinguibili - osserva Borghi - potremo sfruttare appieno la capacità computazionale dei computer quantistici oltrepassando di diversi ordini di grandezza quelle di un computer classico, entrando così nel famoso regime di supremazia quantistica».

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati