Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Perù, leader dell'opposizione Keiko Fujimori è uscita dal carcere

Era stata incarcerata un anno fa con l'accusa di corruzione nel caso Odebrecht

di Giacomo Zito

LIMA - Fujimori è libera. Dopo un anno di carcere preventivo la leader dell'attuale opposizione al presidente Vizcarra è stata scarcerata, ma non è detto che a breve non ritorni dietro le sbarre. La decisione è giunta dopo che lo stesso Vizcarra aveva annunciato un rocambolesco ritorno anticipato alle urne. Ora, la leader potrà organizzare la campagna elettorale in vista del voto preevisto per gennaio 2020. 

IL CARCERE - Il carcere preventivo è una forma di prevenzione prevista dalla Costituzione peruviana per bloccare qualsiasi tentativo di fuga o di inquinamento delle prove mentre si svolge il processo a un indagato. Keiko Fujimori, figlia dell'ex presidente con l'hobby da dittatore Alberto Fujimori, era stata arrestata nell'ambito delle indagini per il caso Odebrecht.

ODEBRECHT - Odebrecht è un importante conglomerato di ditte di costruzioni brasiliane. Nel 2014 rimase travolta da uno scandalo enorme, la cui portata è tutt'oggi sconosciuta. All'inizio venne messa sotto accusa insieme ad altre aziende brasiliane per aver corrotto funzionari della Petrobras, la ditta petrolifera più importante del Paese, da cui nacque lo scandalo Lava jato. Quindi, nel 2016, messi alle strette dai giudici statunitensi, i funzionari della Odebrecht rivelarono che utilizzarono lo stesso schema di corruzione in tutta l'America Latina. Rivelarono così il più grande scandalo di corruzione del continente, con un giro di affari miliardario e mazzette per un totale di 788 milioni di dollari (dichiarati). Keiko Fujimori è una delle indagate per questo scandalo. Viene accusata di aver ricevuto delle tangenti mentre era sindaca della città di Lima affinché gonfiasse i finanziamenti pubblici per il progetto della metropolitana della Capitale da affidare esclusivamente alla Odebrecht. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati