Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Perù, manifestazioni in piazza per il presidente appena rimosso

Perù, manifestazioni in piazza per il presidente appena rimosso

Molto amato dalla popolazione per la sua lotta alla corruzione, Vizcarra è stato rimosso dal Parlamento con l’accusa di aver ricevuto tangenti

di Giacomo Zito

ROMA - Solo pochi giorni fa era stato rimosso dal suo ruolo di presidente della Repubblica dal Parlamento peruviano con l’accusa di aver ricevuto tangenti quando era governatore della regione di Moquegua tra il 2013 e il 2014. Ora Martin Vizcarra non può uscire dal Paese in attesa delle indagini a suo carico e i suoi sostenitori sono scesi in piazza per sostenerlo. Per il Guardian, venerdì ci sono state le manifestazioni “più partecipate in vent’anni” di storia del Paese, a sottolineare come il presidente fosse molto amato dai suoi cittadini.

LA STORIA - Quello che ormai è l’ex Capo di Stato peruviano era salito al potere nel 2018 in qualità di vice di Pedro Pablo Kuczynski, dimessosi dopo essere stato eletto presidente alle ultime elezioni del 2016 e ora in custodia cautelare in attesa di un processo. Vizcarra si era distinto per aver portato avanti una campagna molto radicale nella lotta alla corruzione nel Paese, proponendo un referendum popolare per attuare dei cambiamenti radicali nel sistema giudiziario del Paese. A settembre c’era stato un tentativo di impeachment, guidato dal maggiore partito d’opposizione che controllava la Camera, Accion Popular. Quindi, grazie a un rocambolesco colpo di spugna, Vizcarra era riuscito a indire delle nuove elezioni per cambiare il Parlamento e sperare di avere una maggioranza per poter portare a termine la sua legislazione terminando le riforme che si era riproposto. Lunedì scorso, però, il nuovo Parlamento costituitosi dopo le elezioni di gennaio ha votato a favore della sua rimozione, con una larga maggioranza, riconoscendo fondate le accuse di corruzione (ancora però non dimostrate da nessun tribunale).

IL CAMBIO - Vizcarra ha criticato la decisione, dichiarandosi innocente e accusando l’opposizione di averlo rimosso per una ragione politica. L’ex presidente ha comunque accettato la rimozione e al suo posto è stato nominato presidente Manuel Merino, che rimarrà in carica fino alle prossime elezioni, previste il prossimo aprile.

Foto di repertorio

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati