Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Pisa, surrealismo in mostra a Palazzo Blu

Pisa, surrealismo in mostra a Palazzo Blu

In mostra circa 150 opere tra capolavori pittorici, sculture, oggetti surrealisti, disegni, collage, installazioni e fotografie d'autore

di Giulio Calenne

ROMA – 'Da Magritte a Duchamp. 1929, il grande surrealismo del Centre Pompidou' è il titolo della grande mostra autunnale allestita a Palazzo Blu di Pisa, dall'11 ottobre al 17 febbraio, che ripristina la collaborazione tra la Fondazione Palazzo Blu, MondoMostre e il Centre Georges Pompidou di Parigi, dopo il successo della mostra su Modigliani del 2015, con oltre 100 mila visitatori.

LA MOSTRA – In mostra circa 150 opere tra capolavori pittorici, sculture, oggetti surrealisti, disegni, collage, installazioni e fotografie d'autore, per la maggior parte realizzate tra il 1927 e il 1935, compreso il capolavoro di Magritte intitolato 'Le double secret', dipinti di Salvador Dalì, i collage di Max Ernst, le sculture di Alberto Giacometti e Man Ray, con le maschere in filo di ferro di Alexandre Calder nonché con gli altri grandi dipinti di Picasso, Mirò, De Chirico, per citarne alcuni. Ci sarà anche 'L.H.O.O.Q', l'opera di Duchamp che dissacra il dipinto più celebre e enigmatico del mondo, la Gioconda.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati