Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Premio donna dell’anno, dalla blogger padovana alla stilista vicentina

Premio donna dell’anno, dalla blogger padovana alla stilista vicentina

Treviso Creativity Week è pronta ad animare la Marca Trevigiana dal 20 al 27 ottobre

di Stefania Abbondanza

TREVISO - Treviso Creativity Week è pronta ad animare la Marca Trevigiana dal 20 al 27 ottobre con un ricco carnet di creatività, imprenditoria, innovazione e tantissime idee avvincenti per una terza edizione che lascerà il segno. Grazie al successo riscontrato nella scorsa edizione, torna il premio “Donna dell’anno”, il riconoscimento che vuole promuovere, incentivare e sostenere personalità femminili di spicco della regione del Veneto che con intuito e coraggio si sono distinte nei diversi settori, dall’economia alla cultura, dall’ambito sociale a quello creativo, sia localmente che a livello nazionale. A vincere l’ambito premio lo scorso anno è stata Bruna Graziani, direttore artistico del festival CartaCarbone. Quest’anno a candidarsi son state ben cinquanta donne, di queste la giuria ne ha selezionate quindici, di varia provenienza, età e ambito professionale. Andiamo quindi a conoscerle.

ELISABETTA VIOLA - Da Treviso c’è Elisabetta Viola, founder e designer del brand BGBL. Il suo progetto parte da un’idea di sostenibilità: vecchi palloni da basket vengono riciclati per la realizzazione di borse. I fornitori dei palloni sono le società sportive del territorio che in cambio ricevono palloni nuovi con cui potersi allenare. Barbara Riebologe, regista, formatrice teatrale e attrice che attraverso il progetto 360G.R.A.D.I. vuole dare maggiore visibilità e comprensione reciproca delle diversità culturali, il dialogo e la collaborazione, attraverso una forma di comunicazione innovativa come quella della performance artistica. C’è Sara Paris, archeologa e operatrice culturale, tra i soci fondatori dell'associazione Trevisosotterranea, che in cinque anni è riuscita a rendere fruibili alcuni tratti delle mura cittadine altrimenti non accessibili con circa 3.000 visitatori all'anno.

BORTOLINI - E poi, Gloria Aura Bortolini, documentarista, giornalista e conduttrice di programmi televisivi, presidente e co-direttrice artistica dell'Edera Film Festival, incentrato sulla valorizzazione di opere cinematografiche internazionali di giovani registi under 35. Nella rosa delle finaliste, anche la trevigiana Jessica Zanardo, autrice del libro autobiografico “La vita di un’altra”, che racconta la sua storia nell’affrontare il diabete, da cui sono poi nate le campagne di sensibilizzazione su questa malattia: #getoutyourjack e #iononnascondoildiabete. Presente l’imprenditrice Paola Salvador, titolare di due aziende nel settore dell’acquacoltura dolce, l’Azienda Agricola Salvador Bortolo Sas e PIT, Produttori ittici trevigiani Società Agricola Consortile a r.l., che negli anni si è distinta per la sua grande innovazione nel settore della trasformazione e confezionamento del prodotto.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati