Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Premio San Fele d’oro

Premio San Fele d’oro

Evento-concerto dedicato alla cultura come linguaggio universale

di Valerio Cruciani

SAN FELE - A Nicola Canonico, giovane e già affermato attore italiano, il Premio San Fele d’Oro 2018. Il Premio San Fele d’Oro è promosso dal Comune di San Fele (Potenza) e, in ciascuna edizione, individua personalità che nel loro settore si siano particolarmente distinte, diventando per l’occasione testimoni e lettori privilegiati di quel patrimonio culturale e religioso che caratterizza la comunità di San Fele. Il premio "San Fele d'Oro" punta sulla cultura come racconto, come linguaggio universale del mondo e dell'anima, dove lo spettacolo e il colloquio-intervista fanno da impianto ad una autentica sceneggiatura-racconto. Domenica 12 agosto, dunque, una serata di vocazione artistico-spettacolare che fornirà una bussola ideale a tutti i visitatori per scoprire i segreti del paesaggio, dello spirito e dell'appartenenza dell'uomo al proprio tempo.

IL PREMIO - A ricevere il Premio San Fele d’Oro sarà Nicola Canonico, affermato attore italiano, apprezzato da registi come Carlo Verdone e Marco Risi e ha lavorato con Nancy Brilli, Virna Lisi, Diego Abatantuono e Giancarlo Giannini. Canonico comincia i suoi studi di recitazione presso l'Accademia Maxima Film di Napoli, quindi si trasferisce a Roma dove continua la sua formazione presso il Duse. Nel 2003 il debutto in teatro in Yerma di Federico García Lorca, quindi Incidente a Vichy di Arthur Miller e La bottega dell'orefice di Karol Wojtyła.

VERDONE - Si laurea in Economia e Commercio e nel 2006 esordisce nel cinema con il film Il mio miglior nemico di Carlo Verdone, cui fa seguito Viva Franconi di Luca Verdone. Interpreta il ruolo di Igor nella terza stagione della serie televisiva Orgoglio, in onda su Rai Uno e, dopo la partecipazione al reality show L'isola dei famosi, dove si classifica al terzo posto, appare su Canale 5 nelle miniserie Donne sbagliate, con la regia di Monica Vullo e con Virna Lisi e Nancy Brilli, e nella seconda stagione de Il giudice Mastrangelo, regia di Enrico Oldoini, con Diego Abatantuono. E’ poi protagonista del medio-metraggio Attimi di fuga, regia di Umberto Innocenzi, con Giancarlo Giannini.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati