Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Progettare consapevole con le lastre ceramiche di Casalgrande Padana

Progettare consapevole con le lastre ceramiche di Casalgrande Padana

Garantite e certificate le lastre ceramiche di Casalgrande Padana rappresentano una delle componenti più attuali sul mercato

di Bianca Franchi

REGGIO EMILIA - Le importanti campagne condotte negli ultimi anni per il rispetto del Pianeta e per la salvaguardia delle risorse e l’emergenza socio sanitaria che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo legata alla pandemia Covid-19, continuano a riportare l’attenzione su temi importanti ed estremamente attuali legati alla salubrità degli spazi e alla costruzione di case ed edifici ‘consapevoli’.

LA BIOEDILIAZIA - Ad occuparsi di questi importanti temi è la bioedilizia, una vera e propria ‘scienza del costruire’, una visione olistica dell’architettura che si pone l’obiettivo d’instaurare un rapporto equilibrato tra l’edificio e l’ambiente che lo circonda. Un modo diverso di progettare che integrando e ottimizzando l’utilizzo di materiali naturali con le tecniche costruttive volte a ridurre l’impatto energetico, attraverso un meticoloso e attento studio delle risorse, dei materiali e delle componenti, volge lo sguardo all’uomo e all’ambiente.

L'APPROCCIO DI ANALISI - Sia in fase di progettazione ma anche in quella di costruzione di un edificio e lungo tutte le fasi del suo ciclo di vita sino alla demolizione, la bioarchitettura segue un approccio di analisi che integra una serie di variabili considerate fondamentali non solo per l’ambiente ma anche per il benessere di chi vi abita tra cui l’analisi del sito che ospita una costruzione, sia inteso come ambiente circostante ma anche nell’ambito del contesto in cui essa si inserisce, la scelta dei materiali utilizzati affinché siano naturali e rispettosi dell’ambiente e garantiscano sia la salubrità degli spazi che un’adeguata coibentazione con assenza di ponti termici per favorire il risparmio energetico.

IL GRES PORCELLANATO - Garantite e certificate le lastre ceramiche di Casalgrande Padana rappresentano una delle componenti più attuali e versatili che la moderna progettazione sostenibile può offrire per realizzare soluzioni d’arredo che rispondano ai criteri della bioarchitettura contemporanea. Costituito esclusivamente da materie prime naturali, prive plastica e sostanze nocive, il gres porcellanato di Casalgrande Padana rappresenta un materiale completamente riciclabile, inerte, ignifugo, anallergico, inalterabile nel corso del tempo e grazie alla tecnologia Bios Ceramics®, anche antibatterico, autopulente e in grado di ridurre gli agenti inquinanti. Le lastre in gres porcellanato di Casalgrande Padana sono ottenute attraverso un processo produttivo a ciclo chiuso dove sofisticate apparecchiature antinquinamento consentono il riciclo e il recupero completo di tutte le componenti con emissioni e dispersioni sostanzialmente nulle: 0% emissioni nocive, 100% riduzione dell’impatto idrico, 99,5% di rifiuti recuperati, 74% di energia autoprodotta e 100% di imballi eco compatibili.

SOSTENIVILITA' - Un processo di produzione all’avanguardia, centrato sui temi della sostenibilita che tiene conto dello sviluppo, della ricerca scientifica e delle migliori esperienze in materia ambientale e che cerca di prevenire il più possibile l’inquinamento nel rispetto e per la tutela del paesaggio e dell’equilibrio territoriale. Un impegno testimoniato da numerosi attestati tra cui la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), la ISO 14001, il Codice Etico che disciplina e regolamenta tutte le politiche ambientali legate proprio ai cicli di produzione e un sistema di gestione ambientale conforme al Regolamento EMAS allo scopo di attuare il miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali pubblicando una dichiarazione ambientale convalidata dall’ente certificatore.

BIOS ANTIBACTERIAL - Tutte le collezioni di Casalgrande Padana sono disponibili in versione Bios Antibacterial® capace di abbattere al 99.99% i quattro principali ceppi batterici (Staphylococcus aureus, Enterococcus faecalis, Escherichiacoli, Pseudomonas aeruginosa) presenti negli ambienti confinati, di eliminare i cattivi odori e in presenza di umidità, tradizionale terreno fertile per lo sviluppo della flora batterica, vede addirittura amplificare i propri effetti benefici trovando così la sua naturale applicazione nelle pavimentazioni e nei rivestimenti di ambienti nei quali l’igiene sia di primaria importanza. Nelle piscine e nelle zone outdoor, la tecnologia Bios Antibacterial® consente, oltre all’abbattimento dei batteri, di contrastare l’insorgere di muffe, lieviti e funghi.

LA TECNOLOGIA DOMOTICA - Oltre alla tradizionale posa su massetto con colla, Casalgrande Padana mette a disposizione del progettista anche la posa a incastro a secco Ars Ratio grazie alla quale è possibile realizzare una pavimentazione intelligente che, integrando sensori e moduli di comando sotto la superficie di posa, consente di regolare la luminosità e la climatizzazione per una casa dotata di tecnologia domotica ricca di innovazioni, funzionale alla riduzione dei consumi e degli sprechi energetici ma anche in grado di semplificare la vita, unendo al comfort una maggiore sicurezza.

L'ISOLAMENTO A CAPPOTTO - L’isolamento termico rappresenta uno dei principali fattori che caratterizzano una costruzione che rispetti i criteri della bioedilizia, sia nelle nuove costruzioni, che nelle ristrutturazioni. Attraverso l’applicazione delle lastre ceramiche in facciata, #casalgrandepadana propone due diversi sistemi di isolamento termico degli edifici: l’isolamento a cappotto e la parete ventilata. L’isolamento a cappotto è una tecnica di coibentazione termica e acustica delle pareti di un edificio, che consiste nell’applicare i pannelli termoisolanti all’esterno invece che dentro la parete, creando così una copertura esterna omogenea in grado di ridurre i ponti termici, responsabili delle dispersioni di calore, della condensa e delle muffe localizzate, oltre a svolgere una importante funzione protettiva degli strati sottostanti, migliorando così sensibilmente le prestazioni energetiche ed estetiche.

LA PARETE VENTILATA - La parete ventilata è invece un sistema costruttivo “a secco” composto da un rivestimento vincolato all’edificio tramite dispositivi di sospensione e di fissaggio di tipo meccanico. La parete ventilata protegge l’edificio contro le intemperie e gli agenti inquinanti conferendogli importanti vantaggi in termini di isolamento termo-acustico ed è tra le tecnologie di rivestimento esterno più efficaci in quanto protegge la struttura muraria, determina un risparmio energetico, elimina i ponti termici e le condense superficiali, valorizza l’estetica della facciata e mantiene nel tempo le caratteristiche estetiche e tecniche.

BIOS SELF-CLEANING - Le lastre in gres porcellanato Bios Self-Cleaning di Casalgrande Padana utilizzate per la realizzazione di rivestimenti di facciata e involucri ventilati, uniscono alle capacità autopulenti quelle di abbattimento dei Nox, tra i principali inquinanti dell’atmosfera urbana. In particolare, Bios Self-Cleaning è in grado di unire le caratteristiche estetiche e prestazionali dei rivestimenti in gres porcellanato al drastico abbattimento degli interventi di pulizia e manutenzione delle superfici, garantendo un sensibile risparmio in termini economici e il mantenimento delle qualità e dell’aspetto del manufatto architettonico. Le prestazioni di abbattimento dei NOx garantite da Bios Self-Cleaning offrono un apprezzabile contributo al miglioramento della qualità ambientale degli insediamenti urbani: un rivestimento di 150 metri quadrati di facciata con Bios Self-Cleaning® ha la capacità di purificare l’aria in misura paragonabile a un bosco delle dimensioni di un campo da calcio, oppure di eliminare gli ossidi di azoto (NOx) emessi da 11 automobili nel corso di un’intera giornata.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati