Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Prosegue il Food&Science Festival

Prosegue il Food&Science Festival

Cosa avviene nel dietro le quinte della produzione alimentare?

di Giordano D'Angelo

ROMA - Iniziato oggi con la giornata inaugurale, il Food&Science Festival – promosso da Confagricoltura Mantova, ideato da FRAME – Divagazioni scientifiche e organizzato da Mantova Agricola – entra nel vivo. Il primo appuntamento di domani, sabato 3 ottobre, vede il ritorno della Rassegna stampa, tra i format più seguiti delle diverse edizioni: domani e domenica, a raccontare scienza e cibo nei media saranno i giornalisti scientifici Marco Ferrari e Roberta Villa, attesi alle 9.45 in Piazza Mantegna.

FORMAT DELLA GIORNATA - Altro format protagonista della giornata, quello di Insolita scienza che alle 10 vedrà Alessandro Marzo Magno, storico e scrittore, guidare il pubblico in un viaggio lungo mezzo millennio, Da Boccaccio a eBay passando per L’isola del tesoro: una visita guidata alla Latteria Sociale Gonfo dove ripercorrere mille anni di storia e peripezie del Parmigiano Reggiano (in collaborazione con Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano). Cambia il luogo ma non l’ora, per l’incontro con la ricercatrice e nutrizionista Lucilla Titta: in Piazza Leon Battista Alberti, dialogherà con Maria Tieri, Greta Caprara e Vittoria Ercolanelli sulla Food Reputation ieri, oggi e domani per spiegare, tra le altre cose, come è cambiata la reputazione di alcuni degli argomenti più consumati in relazione al loro impatto sulla salute e quali evidenze scientifiche hanno guidato questo cambiamento. Alle 10.30, proseguendo nel lungo programma, Angelo Maggiore discuterà di cambiamento climatico e rischi emergenti durante l’incontro EFSA e la scienza della valutazione del rischio (Palazzo della Ragione) mentre Riccardo Di Deo spiegherà come riconoscere le bufale sul cancro durante la conferenza interattiva Cambia-mente, a cura di Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro (Atrio degli Arcieri, Palazzo Ducale), seguiti alle 11 da Andrea Segré e Stefania Villa (in collaborazione con Regione Lombardia), in dialogo a partire dal rapporto redatto da Waste Watchers sulla riduzione degli sprechi individuali e di filiera durante il lockdown (Piazza Mantegna) e da Alberto Cortesi, pronto a illustrare i rischi emergenti in agricoltura e allevamento (Palazzo della Regione).

FERRARI - Alle 11.15 in Piazza Leon Battista Alberti Giulio Ferrari porterà il pubblico Alla scoperta di un mondo sconosciuto, quello delle “fabbriche di cibo” della grande distribuzione, tra ricerca e innovazione tecnologica (in collaborazione con Esselunga), mentre Michele Morgante passerà dal cibo alle bevande per raccontare la storia (genetica) dei vitigni europei (ore 12.15, Palazzo della Ragione). Per gli amanti dei quiz, imperdibile ScienzAperta. Il Quizzone presentato da Alberto Agliotti e Francesco Giorda, alle 12.15 in Piazza Leon Battista Alberti. A “giocare” e confrontarsi con alcuni degli argomenti cari al Festival, dall’impatto del clima sull’agricoltura fino alle nuove tecnologie in materia passando per agrofarmaci, residui e comunicazione, saranno Deborah Piovan, Marco Trevisan, Alessandro Sessa e Giorgio Donegani (in collaborazione con Syngenta).

I TRE INCONTRI - Il pomeriggio degli incontri in presenza riprende con tre incontri alle 14.30: in piazza Leon Battista Alberti Michele Fino spiega insieme a Andrea Bezzecchi le leggi che cambiano il cibo durante un incontro dall’aroma di aceto balsamico, allo Spazio Open di Alkèmica il trio formato dalle tecnologhe alimentari Emanuela Bianchi, Antonella Borrometi e Luisa Villa guiderà in un quiz interattivo e scientifico alla scoperta delle strategie volte all’eliminazione, o perlomeno alla riduzione, dello spreco domestico, per aiutare il pianeta e il portafoglio e, in Piazza Mantegna, il biotecnologo e divulgatore scientifico Stefano Bertacchi “mescolerà” birra, vino, lievito madre, detersivi, accademia e Google Trends durante Lieviti a tutta birra, ma non solo!

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Vaccino anti-Covid: ti immunizzerai quando il vaccino sarà disponibile per tutti?

Risultati