Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Prossimo presidente della BCE: audizione dell'ECON con Christine Lagarde

Christine Lagarde è stata raccomandata per la carica di presidente della BCE

di Giulio Calenne

BRUXELLES - Durante una votazione in seno alla commissione per i problemi economici e monetari, la sig.ra Lagarde ha ricevuto 37 voti a favore della sua presa in carica, 11 contrari e 4 deputati si sono astenuti. La raccomandazione sarà ora trasmessa alla plenaria per un voto di conferma, che dovrebbe aver luogo durante la sessione plenaria di settembre dal 16 al 19 settembre.

LAGARDE - Per gran parte della mattinata, la signora Lagarde ha presentato domande agli eurodeputati della commissione durante un'audizione intesa a giudicare la sua idoneità alla carica di presidente della Banca centrale europea (BCE).

LE DOMANDE - Ci sono state domande ricorrenti sul fatto che la BCE debba dare la priorità ai suoi obiettivi secondari e integrarsi meglio anche attraverso una revisione del suo quadro monetario e la necessità di integrare più efficacemente la lotta ai cambiamenti climatici nel mandato della Banca.

GLI EFFETTI NEGATIVI - I deputati hanno inoltre chiesto alla Lagarde in che modo gli effetti negativi, quali tassi di interesse estremamente bassi, derivanti dalle misure eccezionali adottate dalla BCE, potrebbero essere mitigati, in particolare attraverso il suo programma di allentamento quantitativo, la necessità di rivedere il codice di condotta della BCE, il ruolo di l'euro come valuta di riserva e come le decisioni della BCE possano essere meglio spiegate al pubblico.

RIVEDERE LA POLITICA ECONOMICA - Nelle sue risposte, la sig.ra Lagarde ha convenuto che era tempo di rivedere il quadro monetario della BCE per affrontare nuove sfide come prestiti non bancari, fintech, criptovalute e cambiamenti climatici. Ha sottolineato che vorrebbe sostenere il cambiamento climatico diventando una "preoccupazione fondamentale" per la BCE, dato che potrebbe comportare "rischi macro-critici". Il finanziamento della transizione ecologica sarebbe una priorità per tutti gli attori economici, compresa la BCE.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Fake news, il virus del XXI secolo 30 marzo 2020 10:01

Fake news, il virus del XXI secolo

Social, chat, immagini, testi e siti internet: sempre più notizie false intasano la nostra quotidianità

ROMA - «Una falsa notizia è solo apparentemente fortuita, o meglio, tutto ciò che vi è di fortuito è l'incidente iniziale che fa scattare l'immaginazione; ma...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati