Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Pubblica amministrazione, orari “più flessibili” negli uffici per “prevenire aggregazioni”

Pubblica amministrazione, orari “più flessibili” negli uffici per “prevenire aggregazioni”

Lo prevede la bozza di accordo tra Ministero della P.a e sindacati sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e sarà valido per lavoratori e utenti

di Valerio Cruciani

ROMA - Ingresso e uscita in orari diversi, “più flessibili”, in modo da “prevenire aggregazioni”. Il nuovo piano per la Pubblica amministrazione prevede di ampliare gli orari di apertura e chiusura in maniera da "facilitare il distanziamento interpersonale nei luoghi di lavoro, oltre a contribuire alla riduzione del rischio di affollamenti nei mezzi pubblici nel tragitto casa lavoro dei lavoratori". Questo prevede la bozza di accordo tra Ministero della P.a e sindacati sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici.

IL TESTO - Nel testo si legge che "nelle more di una definizione contrattuale specifica del rapporto di lavoro agile, le amministrazioni attivino il confronto con i sindacati. ai sensi della disciplina contrattuale vigente, al fine di contemperare l’esigenza di pieno riavvio delle attività amministrative, produttive e commerciali e dell’erogazione dei servizi all’utenza, con la necessità di fronteggiare le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica e all’evolversi del suo contesto, anche prevedendo la coerente applicazione degli istituti del rapporto di lavoro previsti dai contratti nazionali di lavoro vigenti alle attività di lavoro svolte in forma agile".  Le parti convengono anche "sull'opportunità che, qualora siano adottati regimi di articolazione dell’orario di lavoro giornaliera o settimanale diversi da quelli precedenti all’entrata in vigore delle misure di contrasto all’emergenza epidemiologica, le amministrazioni favoriscano la conciliazione dei tempi vita-lavoro dei dipendenti, tenendo conto delle eventuali condizioni peculiari di disagio e di fragilità del personale interessato".

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati