Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Questionario choc a scuola. Souad Sbai (Acmid): “Che ne pensa il Ministro Azzolina?”

Questionario choc a scuola. Souad Sbai (Acmid): “Che ne pensa il Ministro Azzolina?”

Lo chiede la Presidente dell'Associazione delle Donne Marocchine in Italia-ACMID e Segretario Generale della Confederazione dei Marocchini in Italia

ROMA - "La comunità marocchina è stata umiliata e offesa, mentre c'è sconcerto e preoccupazione per le finalità dell'iniziativa". Ad affermarlo è Souad Sbai, Presidente dell'Associazione delle Donne Marocchine in Italia-ACMID e Segretario Generale della Confederazione dei Marocchini in Italia, in riferimento al test scritto a cui sono stati sottoposti gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Statale Andrea Fantoni di Clusone, nella provincia di Bergamo, nel quale vengono effettuate domande ambigue e tendenziose volte a dedurre la loro percezione sui marocchini in Italia.

"L'accaduto - prosegue Sbai, già parlamentare della Repubblica per il Centrodestra - chiama in causa il Ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, che dovrebbe chiedere conto del questionario ai responsabili dell'Istituto. I contenuti e i toni delle domande rispondono al tentativo di appurare l'orientamento degli studenti e, probabilmente, delle rispettive famiglie, sul tema sensibile dell'immigrazione?".

Il timore è che i promotori dell'iniziativa intendessero "schedare" quegli studenti che con le loro risposte potevano manifestare un'opinione difforme rispetto al pensiero di Sinistra. "In ambienti accademici italiani - mette in guardia Sbai - la tentazione di schedare chi non è di Sinistra è presente ancora oggi. Di schedatura, ad esempio, hanno parlato apertamente due docenti delle università di Ferrara e Torino, in un rapporto sull'islamofobia in Europa finanziato dal presidente turco Erdogan".

“Pertanto - conclude la giornalista e scrittrice - il Ministro Azzolina ha il dovere di indagare ed intervenire per impedire che la scuola pubblica venga piegata a logiche di stampo politico, per di più nel perseguimento di obiettivi impropri, se non pericolosi, utilizzando come scudo l'autonomia concessa dalla legge ai singoli istituti".

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati