Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

"Reb Concours – Roma eternal beauties", l'heritage automobilistico sbarca nella Città Eterna

"Reb Concours – Roma eternal beauties", l'heritage automobilistico sbarca nella Città Eterna

Per la prima volta il giudizio prescinderà dall’assoluta e maniacale originalità, dalla perfezione del restauro o dalla rarità del modello

di Silvia De Mari

ROMA - Dovrà essere “Bella come Roma” l’auto vincitrice del Reb Concours – Roma eternal beauties – un concorso internazionale riservato a vetture d’epoca dedicato all’Emozione, che porterà nella Capitale 60 sontuose auto costruite tra gli inizi del ‘900 e il 1970. Per la prima volta il giudizio prescinderà dall’assoluta e maniacale originalità, dalla perfezione del restauro o dalla rarità del modello. Il voto premierà essenzialmente lo stile e la bellezza. E a esprimerlo saranno chiamate importanti personalità, che non appartengono al mondo dei motori, e che apprezzano l’arte in tutte le sue forme.

Il concorso si svolgerà il 6 e 7 ottobre 2020 e a far parte della Giuria, presieduta da S.E. Jill Morris ambasciatore del Regno Unito in Italia, esponenti del mondo delle istituzioni, della diplomazia, dell’arte, del cinema, della letteratura, della moda, della musica, dell’architettura, del design, del giornalismo. Ci saranno vincitori in varie categorie; ma il titolo di “Bella come Roma” andrà, a insindacabile giudizio del presidente, all’auto che più lo avrà emozionato.

Sarà il più Alto rappresentante degli Stati Uniti d’America in Italia S.E l’ambasciatore Lewis Eisenberg ad inaugurare il Reb Concours. Altra particolarità, il luogo di questo incontro: il Circolo del Golf Roma Acquasanta. È il più antico ed esclusivo sodalizio del golf in Italia. Venne fondato nel 1903 – di intesa con diplomatici inglesi e americani – sui terreni dei principi Torlonia. Il corpo centrale degli edifici risale al XV secolo e offre una vista straordinaria a 360°: da un lato l’acquedotto Claudio, dall’altro il mausoleo di Cecilia Metella, fino alla basilica di San Giovanni in Laterano e alla cupola di San Pietro.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Vaccino anti-Covid: ti immunizzerai quando il vaccino sarà disponibile per tutti?

Risultati