Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Regionali, sondaggio: per Affaritaliani destra in vantaggio quasi ovunque

Regionali, sondaggio: per Affaritaliani destra in vantaggio quasi ovunque

In Veneto, Liguria, Marche e Puglia per il centrosinistra non ci sarebbe partita. Pd in vantaggio in Toscana e Campania

di Giacomo Zito

ROMA - Queste elezioni regionali potrebbero significare una vittoria schiacciante per il centrodestra. Lo preannuncia un nuovo sondaggio di Affaritaliani, secondo cui alle elezioni ben 4 regioni sulle 6 che rinnovano il consiglio potrebbero andare al centrodestra, con la possibilità che Pd, con o senza M5s, riesca a ottenere la maggioranza solo in Campania e in Toscana. Già in vantaggio in Veneto, Liguria, Marche e Puglia, una tra Susanna Ceccardi e Stefano Caldoro, potrebbe però riuscire nell’impresa di strappare la Toscana o la Campania al Pd. 

LIGURIA - In Liguria la partita sembra già essere chiusa, dato che il candidato Pd-M5s Ferruccio Sanza è stimato solo al 39-43% mentre il presidente uscente Giovanni Toti dovrebbe essere riconfermato con il 51-55% delle preferenze. 

VENETO - Per il Veneto, secondo Affaritaliani, non ci sarebbe proprio storia: Luca Zaia, attuale presidente della Lega, sarebbe dato vincitore con una percentuale che si aggira intorno al 76% dei voti. 

MARCHE - Sondaggi a favore del centrodestra a trazione Lega anche nelle Marche, dove il candidato di Fdi, Francesco Acquaroli, potrebbe raggiungere il 43,5-47,5%, mentre il candidato del centrosinistra, Maurizio Mangialardi, si dovrebbe attestare al 36-40%. In questo caso potrebbe cambiare l’esito se Gian Mario Mercorelli del M5S, segnato intorno al 12,5-16,5, decidesse di allearsi con il candidato del Pd.

PUGLIA - La stessa situazione potrebbe accadere anche in Puglia, dove è previsto un passaggio di consegne dal presidente uscente Michele Emiliano, a cui viene attribuito un potenziale 37,5%, all’europarlamentare di Fdi, Raffaele Fitto, accreditato del 43,5%. 

CAMPANIA E TOSCANA - Vantaggio per il Partito Democratico, invece, in Campania e Toscana. Vincenzo de Luca è dato in vantaggio tra il 42,5 e il 46,5%, contro il 37-41% del suo concorrente principale, Stefano Caldoro. Meno aperta, invece, la sfida in Toscana: alla leghista Susanna Ceccardi è data la missione di cercare di recuperare sul candidato dem Eugenio Giani un vantaggio stimato tra i tre e i dieci punti percentuale.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati