Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Riconoscimento facciale: ancora un "no" dagli USA

Dopo San Francisco e Somerville, la terza città a decidere lo stop è stata Oakland, in California

di Valerio Cruciani

ROMA – Le tecniche di riconoscimento facciale sono sempre più diffuse, ma per alcuni sono pericolose "come la bomba atomica". L'opposizione alla loro adozione da parte delle autorità sta crescendo soprattutto negli Stati Uniti, dove sono arrivate a tre le città che le hanno messe al bando e un'organizzazione no profit ne ha chiesto il bando totale nel Paese.

I FATTI – Dopo San Francisco e Somerville, la terza città a decidere lo stop è stata Oakland, in California: ha bandito ufficialmente la tecnologia, che non potrà più essere utilizzata dalle autorità. Alla base della decisione c'è soprattutto la preoccupazione per il rischio di discriminazioni.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati