Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Rimosso il ‘magic bus’, il simbolo delle avventure di Christopher McCandless

Rimosso il ‘magic bus’, il simbolo delle avventure di Christopher McCandless

Era diventato un pericolo a causa degli incidenti in cui incappavano molti emulatori del protagonista di ‘Into the Wild’

di Federico Marconi

ROMA - Il simbolo di ‘Into the Wild’ e delle avventure di Alexander Supertramp è stato rimosso dal sentiero dove si trovava da anni in Alaska. Si tratta del famoso ‘magic bus’, luogo di rifugio per il famoso protagonista del romanzo di Jon Krakauer, in Italia conosciuto con la traduzione di “Nelle terre selvagge”. Già da tempo il bus era meta di pellegrinaggio di molti fan ed emulatori del giovane McCandless o “Supertramp”, come aveva deciso di farsi chiamare, e in tanti erano morti o si erano dispersi nel tentativo di raggiungere l’autobus. Proprio qualche mese fa, un gruppo di cinque escursionisti italiani è stato portato in salvo dalle autorità dell’Alaska in seguito a una richiesta d’aiuto mentre stavano cercando di tornare da un viaggio alla ricerca del simbolo dell’avventura estrema nelle terre selvagge. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati