Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Rio Pusteria, la stagione invernale inizia a ritmo di rock!

Rio Pusteria, la stagione invernale inizia a ritmo di rock!

La neve incontra la musica ad alta quota per l’apertura degli impianti sciistici di Rio Pusteria in Alto Adige

di Martina Turco

BOLZANO – Una giornata sulla neve a ritmo di rock? Non c’è modo migliore per iniziare la stagione sugli sci nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria! Il 7 dicembre uno tra gli eventi rock più apprezzati dell’Alto Adige travolge le baite del comprensorio con il sound di band altoatesine e non solo, inaugurando l’apertura degli impianti in grande stile. Tra 55 km di piste, chitarre elettriche e specialità della cucina regionale il divertimento è assicurato e lo skipass giornaliero ha un prezzo davvero vantaggioso.

LA SETTIMANA - È tempo di rispolverare gli sci e lasciarsi conquistare dal fascino della settimana bianca. Nel comprensorio sciistico Gitschberg Jochtal gli impianti aprono già venerdì 6 dicembre e danno il via a una lunga stagione che porta in serbo anche qualche novità. Nei 55 km di piste la neve è sempre garantita, grazie a un efficace sistema d’innevamento, e i 15 moderni impianti di risalita assicurano panorama, comfort e velocità. Inoltre, sul monte Gitschberg c’è una nuova pista blu adatta a famiglie e principianti e presso la stazione a valle di Maranza è stato inaugurato un nuovo parco giochi per bambini, in collaborazione con la Scuola di Sci Gitschberg. Ma non solo. Tra i 1300 e i 2500 metri di quota, oltre 30 malghe e rifugi offrono interessanti soste enogastronomiche a base di specialità regionali per ricaricare le batterie e godere di una vista mozzafiato.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati