Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Rizzi-Cocciolo, oro Mondiale. Tre medaglie conquistate in Danimarca. De Sanctis: "Risultati importanti per le bocce"

Rizzi-Cocciolo, oro Mondiale. Tre medaglie conquistate in Danimarca. De Sanctis: "Risultati importanti per le bocce"

Un oro, un argento e un bronzo: questo è il bottino dell’Italia della Petanque ai Mondiali di Karlslunde, in Danimarca.

di Anna Arena

Un oro, un argento e un bronzo: questo è il bottino dell’Italia della Petanque ai Mondiali di Karlslunde, in Danimarca.

A laurearsi campioni del Mondo sono stati Diego Rizzi e Alessio Cocciolo, che hanno trionfato nella coppia maschile. Nella finale iridata, gli azzurri hanno superato per 13-1 gli svizzeri Maiky Molinas e Joseph Molinas. Medaglie di bronzo, invece, per Tunisia e Cambogia.

Grande risultato per Rizzi e Cocciolo, che portano l’Italia sul tetto del Mondo dopo 43 anni nella specialità boccistica più praticata a livello internazionale.

I due neo-iridati hanno vinto, nell’ordine, con Scozia per 13-0, Thailandia per 13-4, Cambogia per 13-0, negli Ottavi di finale ancora contro la Thailandia per 8-7, nei Quarti con il Senegal per 13-12 dopo tre ore e venti minuti di partita e, in semifinale, contro i nuovi vice-campioni del Mondo, Mohamed Khaled Bourgruiba e Sofien Ben Brahim (Tunisia).

La finale è stata la partita perfetta e il successo è stato pienamente meritato per gli azzurri guidati dal ct Riccardo Capaccioni. 

Diego Rizzi, prima del successo iridato, aveva conquistato la medaglia d’argento nell’Individuale maschile, sconfitto per 13-8 dallo spagnolo Jesùs Escacho Alarcon al termine di un match ben giocato dall’atleta ligure al cospetto del neo-campione del Mondo che ha disputato la partita perfetta, senza errori.

Rizzi, prima della finale, aveva perso con la Thailandia per 13-7, vinto con la Serbia 13-3 e col Canada 13-1, negli Ottavi di finale successo contro i padroni di casa della Danimarca per 13-11, nei Quarti successo contro il Principato di Monaco 13-10, prima del successo in semifinale per 13-7 contro il belga André Lozano (quest’ultimo bronzo così come lo svizzero Maiky Molinas. 

La terza medaglia azzurra (di bronzo) della spedizione danese, guidata dal consigliere federale Michele Bersezio, è stata conquistata da Vanessa Romeo e Valentina Petulicchio, superate in semifinale dalle spagnole Aurelia Blazquez Ruiz e Sara Diaz Reyez.

Nelle altre prove, Vanessa Romeo si è fermata agli Ottavi di Finale nell’Individuale femminile; mentre, Alessio Cocciolo e Valentina Petulicchio hanno chiuso la competizione della Coppia Mista nei Quarti di Finale, sconfitti dagli spagnoli Cardenas-Diaz Reyes, al termine della kermesse vice-campioni del Mondo. La coppia mista è stata vinta dal duo thailandese composto da Sarawut Sribbonpeng e Nantawan Fueangsanit. 

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE FIB - “I complimenti vanno ai neo-campioni del Mondo, Diego Rizzi e Alessio Cocciolo, due atleti di grande livello, grazie ai quali riusciamo a competere a livelli mondiali nella Petanque – il commento del presidente federale Marco Giunio De Sanctis – Sono davvero felice per l’oro conquistato dai due nostri atleti in una specialità che la Federazione Italiana Bocce sta diffondendo sull’intero territorio nazionale. Le cosiddette piccole bocce sono la specialità più diffusa al mondo ed è nostro compito farla praticare in tutte le regioni d’Italia. Rispetto al 2017, quando la Petanque si giocava nei quattro territori, in cui tradizionalmente si è sempre praticata, siamo arrivati a dieci regioni. Era dal 1979 che l’Italia non vinceva un Mondiale tra i senior, mentre Rizzi è tornato a trionfare dopo il successo iridato giovanile. Quando abbiamo premiato i Campioni del Mondo al Salone d’Onore del Coni, alla presenza del presidente Giovanni Malagò, il 15 giugno 2021, sottolineai come avrei voluto omaggiare anche un atleta della Petanque. Sono trascorsi undici mesi e il mio desiderio è stato esaudito. Mi auguro che questo Mondiale possa essere un ulteriore sprone per l’intero movimento boccistico e della Petanque. Inoltre, in particolare per Diego Rizzi, l’atleta azzurro più forte e conosciuto in campo internazionale, questo titolo Mondiale rappresenta il coronamento di una grande carriera e, soprattutto, l’auspicio affinché possa realizzare, quanto prima, il sogno della vittoria iridata nella prova Individuale”.

PARLA IL CT - “I complimenti, comunque, vanno a tutta la spedizione azzurra. Ogni componente è tornato con almeno una medaglia al collo – ha concluso il presidente De Sanctis – Capaccioni sta portando avanti un ottimo lavoro e gli azzurri si sono fatti valere in una competizione affascinante quanto difficile”.

 

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo