Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Roma, al Garibaldi un pranzo di solidarietà in occasione delle feste

Roma, al Garibaldi un pranzo di solidarietà in occasione delle feste

di Sara Franchi

ROMA – Un pranzo all’insegna della convivialità, della solidarietà in linea con lo spirito natalizio. Una giornata organizzata all’Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Garibaldi, dove si sono riunite diverse case famiglia di Roma che hanno passato alcune ore di grande felicità. L’idea è nata dall’ARCS (Associazione Ristoranti Centro Storico) di Roma, con il patrocinio del Comune di Roma Capitale e la collaborazione dell’Istituto Garibaldi e della Consigliera Capitolina Valeria Baglio, da sempre attenta al mondo scolastico essendo membro della commissione scuola del Comune di Roma ed ex Presidente della stessa.

Nel convitto dell’Istituto, gli studenti hanno cucinato il pranzo e servito a tavola ai commensali presenti. Alle case famiglia, successivamente, sono stati distribuiti i pacchi natalizi comprendenti prodotti coltivati e realizzati dall’Istituto Tecnico Agrario Garibaldi.

La Consigliera Capitolina Valeria Baglio ha dichiarato: «Un’iniziativa importante e doverosa per consentire una sinergia tra il mondo della scuola, le istituzioni, le case famiglia e le eccellenze della ristorazione capitolina, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo».

«La nostra associazione – ha detto Gianni Di Matteo (Presidente ARCS) – è da sempre vicina al sociale e oggi lo confermiamo con la vicinanza all’Istituto Garibaldi e alle case famiglia. La nostra attività – ha detto Di Matteo – riunisce le eccellenze della ristorazione romana con l’obiettivo di tutelare la categoria, ma anche di essere vicini al decoro di Roma, fornendo a turisti e cittadini una bella immagine di Roma. Tale percorso è sempre stato molto vicino a quello di Roma Capitale, al quale diamo il nostro contributo. Anche per questo siamo un po’ preoccupati per il nuovo regolamento sul suolo pubblico. Su questo servirà riattivare un confronto».

Per Massimiliano Maselli (Assessore Regione Lazio ai Servizi sociali, Disabilità, Terzo Settore e Servizi alla Persona) «questa è stata certamente un’iniziativa lodevole dell’ARCS, che da anni dà segnali di solidarietà. Quella di quest’anno è stata un’ottima idea che ha visto partecipare anche un’eccellenza del territorio come l’Istituto Garibaldi».

«Questo – ha detto Andrea Pontarelli (Dirigente scolastico dell’Istituto Garibaldi) – è un piccolo passo in un lungo cammino di collaborazione con tante realtà. Siamo orgogliosi di ospitare questo evento e contribuire ad un’iniziativa sociale così importante in collaborazione con ARCS, mettendo a disposizione le eccellenze produttive portate avanti dai nostri ragazzi».

Alessandra Aluigi (Assessore alle politiche sociali del Municipio VIII di Roma) ha detto: «Sono molto contenta di prendere parte a questa iniziativa di solidarietà: un bel modo per festeggiare il Natale. Il nostro Municipio da tempo promuove la solidarietà e vedere nuove iniziative è una gioia per noi».

Laura Poli (educatrice della casa famiglia Divino Amore) ha dichiarato: «È stata una giornata molto importante. Per i bambini essere qui, soprattutto, significa essere al centro dell’attenzione per qualcuno. Si tratta di un’importante opera di aiuto per la nostra struttura, che accoglie minori dai 3 ai 14 anni in situazioni di disagio».

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo