Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Roma, i venditori ambulanti potranno convertire in licenze taxi le abilitazioni alla vendita

Roma, i venditori ambulanti potranno convertire in licenze taxi le abilitazioni alla vendita

Lo ha deciso il consiglio capitolino per in caso di revoca dovuta alla soppressione dei posteggi incompatibili con il decoro e non ricollocabili

di Silvia de Mari

ROMA -  Da venditori ambulanti a tassinari. Da ieri gli urtisti, ovvero i venditori ambulanti regolarmente certificati, potranno riconvertire in licenze taxi i titoli abilitanti all’attività di vendita, in caso di revoca dovuta alla soppressione dei posteggi incompatibili con il decoro e non ricollocabili. Lo prevede una delibera approvata dalla giunta capitolina. "Per gli urtisti abbiamo previsto l’opportunità di riconvertire i titoli revocati in licenze taxi, prevedendo una specifica riserva nell’ambito delle procedure concorsuali per il rilascio delle abilitazioni messe a bando dal Dipartimento Mobilità. In questo modo manteniamo i posti di lavoro restituendo decoro alla città", dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

GLI INTERESSATI - I posteggi interessati riguardano gli ambiti 1 e 2 individuati dal Tavolo del Decoro, ovvero Piazza Trevi, Piazza di Spagna, Mignanelli, Trinità dei Monti, Tridente A, Tridente B - Pantheon/Rotonda, Piazza Navona. Il Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive e il Dipartimento Mobilità e Trasporti valuteranno il rilascio della concessione delle licenze taxi già disponibili, quale meccanismo di compensazione previsto anche dal Testo Unico del Commercio regionale.

IL TESTO UNICO DEL COMMERCIO - “Iniziamo a dare seguito alle misure previste dal Testo Unico del Commercio che, come da intendimenti della sindaca, può ora prevedere licenze taxi da assegnare come titolo alternativo, tutelando i livelli occupazionali delle categorie coinvolte”, afferma l’Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Carlo Cafarotti. "È un’opzione in attuazione di una specifica normativa regionale, che ci permette di garantire il decoro e la tutela del centro storico, e allo stesso tempo di salvaguardare posti di lavoro con la possibilità di riconvertire i titoli revocati in licenze taxi", dichiara l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati