Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Spettacolo

Roma, Lee Mays in concerto alla Casa del Jazz

L'evento si è tenuto in occasione della tradizionale cena di Natale della Lega Navale Italiana – Sezione di Fiumicino

ROMA - Lee Mays – leggendario artista texano che con la sua musica blues, jazz, R&B e Soul ha ispirato e intrattenuto migliaia di ascoltatori nel corso degli anni – ha affascinato e divertito il numeroso pubblico accorso al Bo.Bo Ristorante all’interno della Casa del Jazz di Roma per il suo concerto, in occasione della tradizionale cena di Natale della Lega Navale Italiana – Sezione di Fiumicino. Skipper, esperti velisti ed appassionati del mare hanno avuto l’opportunità di assistere ad uno spettacolo internazionale di assoluto valore.

Ad accompagnarlo nella serata sono stati il batterista Marco Rovinelli, il bassista Patrizio Sacco, il pianista Emiliano Pari ed il sassofonista Donato Sensini, musicisti poliedrici che vantano collaborazioni di spessore con artisti del panorama italiano e internazionale (tra i quali Gloria Gaynor, Massimo Ranieri, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni, Giorgia e Marco Mengoni). Il successo dello spettacolo è stato garantito dall’organizzazione messa in campo da Maria Grazia Preite.

«Sono stato felicissimo di esibirmi qui alla Casa del Jazz di Roma, un vero e proprio jazz club molto raffinato ed elegante; davvero bello. Per quanto riguarda la mia seconda carriera – ha dichiarato Lee – sono contento di come sta andando e mi reputo davvero  fortunato per avere ancora così tante opportunità di esibirmi».

Per quel che riguarda il futuro, Lee Mays trascorrerà il Natale «in Texas, dove ho già delle serate in programma. I miei progetti futuri prevedono nuove canzoni, essendo io autore di tutti i miei brani, ed anche un videoclip musicale».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati