Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Roma, pacchi alimentari fermi in una stanza. FdI: "Perché sono lì?"

Roma, pacchi alimentari fermi in una stanza. FdI: "Perché sono lì?"

La denuncia arrivata dagli esponenti FdI nel Municipio XV

ROMA - "Ci sono tantissime famiglie che aspettano ancora di ricevere a casa il pacco alimentare predisposto dal Comune di Roma, quello previsto per sostenere le famiglie più svantaggiate della Capitale. Nel Municipio XV ce ne sono tantissimi di questi pacchi, stipati in un'aula solitamente adibita alle Commissioni. Ma perché sono li e non sono stati consegnati? Che cosa succede?" Così in una nota Dario Antoniozzi e Stefano Erbaggi, direttivo romano di Fratelli d'Italia, Fabio Castelli, Adriana Glori, Marco Ottaviani, Marco Perina e Antonello Franzese, esponenti FdI nel Municipio XV.

"Ogni giorno riceviamo tantissime telefonate da persone che ne hanno bisogno. I pacchi erano stati realizzati quale aiuto per l'emergenza Coronavirus. Chiediamo che sia fatta luce sulle ragioni relative alla mancata consegna e che, allo stesso modo, venga verificato lo stato degli alimenti contenuti al loro interno prima di provvedere, nel più breve tempo possibile, a recapitarli alle famiglie che ne necessitano. Dalla Giunta M5S del Municipio XV e dall'Amministrazione Raggi ci aspettiamo un chiarimento immediato! Anche perché - concludono - la consegna sarebbe dovuta avvenire tra il 17 aprile e il 12 maggio ma oggi siamo al 27 maggio e i pacchi sono ancora lì. Ringraziamo il Consigliere Giorgio Mori (FdI) che sta seguendo la vicenda a livello istituzionale".

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati