Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Roma, Paolo-Erbaggi (FdI): "Follia della Raggi: requisisce palestra per darla alle Politiche sociali"

Roma, Paolo-Erbaggi (FdI): "Follia della Raggi: requisisce palestra per darla alle Politiche sociali"

ROMA - "Stamattina presso la palestra comunale collocata sotto il centro sportivo del Campo Artiglio, in via Mazzoni, ho assistito di persona all’ultima follia targata Virginia Raggi. Il Dipartimento Sport ha di fatto 'requisito' e ceduto al Dipartimento Politiche sociali i locali della palestra che da anni i cittadini attendono invano di poter utilizzare come spazio pubblico. Una requisizione finalizzata alla realizzazione di un centro dove ricoverare le decine di migranti e senza fissa dimora che stazionano intorno alla Stazione Tiburtina, per volontà dei finti volontari del Baobab Experience, alcuni dei quali stipendiati con soldi pubblici erogati dalla Giunta Zingaretti per programmi di inclusione ed accoglienza che, a giudicare dai numeri, poco hanno funzionato". E' quanto dichiara in una nota Holljwer Paolo, Capogruppo di Fratelli d'Italia nel Municipio II.

"Una scelta, quella di collocare i migranti in questa struttura, presa dalla Giunta comunale senza ascoltare nessuno. L’ennesimo atto di mancanza di rispetto nei confronti del territorio e dei residenti che da anni devono subire politiche buoniste da parte sia dell’Amministrazione comunale che di quella municipale", proseguono il Consigliere Paolo e Stefano Erbaggi, esecutivo romano di FdI. "Non bastavano infatti il progetto  per la realizzazione dell’infopoint voluto dalla Giunta municipale targata Pd, non bastava vedere lo spreco di denaro pubblico elargito dalla Giunta Zingaretti ad Ong ed associazioni amiche, come nel caso di Baobab; ora arriva l’ennesimo 'scippo' di porzioni di territorio ai danni e alle spalle dei cittadini. Ci domandiamo perché, pur dovendo garantire il contenimento del diffondersi del Covid-19, Comune e Protezione civile non prendano in considerazione luoghi e strutture alternative come le ex caserme presenti sulla via Tiburtina, locali che non necessiterebbero di interventi di adeguamento, di utilizzo di ulteriori risorse economiche e che non andrebbero a gravare sempre sulla stessa porzione di territorio. Non vorremmo - proseguono Paolo ed Erbaggi - che tale scelta sia in qualche modo un punto preso nei confronti dei cittadini che con il loro ricorso al Tar hanno bloccato il progetto di riqualificazione delle aree post abbattimento, un progetto non condiviso dall'Amministrazione 5 Stelle che, solo a parole evidentemente, portava avanti il concetto di partecipazione popolare".

"Chiediamo al Sindaco di recedere da questo progetto e di provvedere ad individuare spazi più idonei per fare assistenza ed evitare il propagarsi del virus", concludono i due esponenti di Fratelli d'Italia.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati