Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Roma, pontili sull'Aniene. Angelilli-Erbaggi (FdI): "Area abbandonata"

Roma, pontili sull'Aniene. Angelilli-Erbaggi (FdI): "Area abbandonata"

Dure accuse verso Giovanni Caudo (Pd)

ROMA - "Era destinato a diventare un punto di orgoglio di questo quadrante di Roma, secondo le parole del Presidente Giovanni Caudo (Pd), ma oggi è di nuovo una sorta di discarica e di ritrovo per sbandati, nel disinteresse più completo da parte della Giunta dl Municipio III. Degrado, sporcizia, rifiuti, bottiglie e quel che rimane di attività di rovistaggio e borseggio realizzate chissà dove: dopo le denunce dei cittadini, questo è il quadro che si presenta davanti ai pontili della Riserva naturale dell'Aniene, adiacente al Ponte delle Valli". Queste le parole di Roberta Angelilli, esecutivo nazionale di Fratelli d'Italia, e Stefano Erbaggi, direttivo romano FdI, a seguito di un sopralluogo nell'area.

"Il progetto era quello di riavvicinare i cittadini al fiume Aniene, consentendone loro la fruibilità attraverso due moli e un percorso via terra - una passeggiata - tra i due pontili, lungo circa 2 km. Ma l’area è nuovamente terra di nessuno! E' di fatto abbandonata, le telecamere di sorveglianza sono fuori uso e, addirittura, c'è stata anche la chiusura degli accessi ai pontili, non si sa neppure per mano di chi, visto che non ci sono cartelli ufficiali. Sporcizia ovunque e discariche irregolari di rifiuti speciali. Che ne è stato, chiediamo al Presidente Caudo, di quel progetto tanto ambizioso per il quale sono stati spesi tra l'altro fondi pubblici? Crediamo che dopo i proclami di un anno fa sia necessario fare chiarezza sulla questione e dare risposte concrete ai cittadini che sono stanchi di tanto abbandono".

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati