Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Romeo Gigli, la sua moda vive di nuovo grazie a De Benedetti

Romeo Gigli, la sua moda vive di nuovo grazie a De Benedetti

di Bianca Franchi

ROMA – Cappotti e soprabiti dalla linea "a uovo". Pantaloni a vita alta, attillatissimi, che anticipavano di 40 anni i leggings. Colori densi come quelli delle pietre preziose. Abiti monacali, fascianti, aderenti al corpo come guanti, lunghi fino alle caviglie, che negli anni Ottanta, dominati ancora dalle minigonne, creavano un'immagine di eleganza femminile retrò, irresistibile e sensuale. Questi i codici dell'eleganza di Romeo Gigli, iconico e geniale stilista, che chiuse prematuramente la sua brillante carriera, trascinato giù dal gotha della moda da un' amena vicenda legale.

LA LINEA – È una vera passione quella che lega Alessandro De Benedetti allo stile di Romeo Gigli, la griffe che disegna da due stagioni. Così il designer, dopo aver assimilato i codici dello stile di Gigli, nella collezione F/W 2020-2021, ha immaginato di vivere come un sogno in technicolor, che reinterpreta i punti focali del vocabolario del brand. Una visione che lo porta ad utilizzare materiali inediti e colori acidi, tonalità fluorescenti che proiettano nel futuro forme del passato: il verde è roulette, l'azzurro evidenziatore, il giallo è acid lime, il rosa pennarello.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati