Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Run baby run! Corsa in montagna nel Running Park dell'Alpe di Siusi

Run baby run! Corsa in montagna nel Running Park dell'Alpe di Siusi

Un'occasione per sfruttare tutti i benefici della montagna, dall’aria pulita all’effetto rigenerante del paesaggio

di Silvia de Mari

ALPE DI SIUSI (BZ) - Sci e snowboard d’inverno, camminate e due ruote d’estate. Sull’Alpe di Siusi le emozioni outdoor non conoscono stagioni. Anche quando le cime innevate lasciano il posto ai grandi prati verdi l’altopiano più grande d’Europa è ugualmente capace di sedurre e regalare indimenticabili experience in alta quota. Passeggiate su sentieri ben tenuti, escursioni di malga in malga, arrampicate su vie ferrate e percorsi in mbt o e-bike: ci sono molti modi per scoprire l’Alpe e i suoi meravigliosi scorci panoramici. Anche dall’alto con un adrenalinico volo in parapendio, o ad un ritmo più slow con piacevoli passeggiate a cavallo o rinfrescanti nuotate nelle acque limpide del laghetto di Fié, uno dei laghi balneabili più belli e puliti d’Italia.

GLI EFFETTI BENEFICI - Ma non c’è nulla come una bella corsa in montagna che possa rigenerare corpo e mente, consentendo di godersi il silenzio della natura, osservare panorami unici e repirare aria pura mentre ci si mantiene in forma. Gli effetti benefici dell’allenamento in alta quota sono noti: riossigena i polmoni, elimina lo stress, rafforza tutti i muscoli, aumenta la resistenza, brucia calorie e allontana la monotonia.

I PERCORSI - Ecco perché il Running Park dell’Alpe attrae ogni anno innumerevoli runners da tutto il mondo. 20 percorsi molto equilibrati, perfettamente segnalati e di lunghezza e grado di difficoltà diversi, per un totale di 240 km complessivi invitano gli appassionati della corsa ad allenarsi anche in vacanza. Otto tracciati perfetti, inseriti in un paesaggio naturale mozzafiato senza confronti, si snodano a un’altitudine compresa tra i 1.800 e i 2.300 metri; altri 12 tracciati si trovano ad un’altitudine tra i 900 e 1.100 metri nei pressi dei paesi di Castelrotto, Siusi e Fiè allo Sciliar. In virtù di queste differenze la stagione del running si estende da aprile a novembre. Le condizioni ideali per allenarsi in quota sono garantite dalle altitudini ottimali dell’Alpe di Siusi che ha in serbo il trail perfetto per ogni ospite, come il track Paul Tergat di 18,4 km o il facile beginners run. Un must per tutti gli appassionati di running è il tracciato della Mezza Maratona Alpe di Siusi (21 km), un eccezionale evento che ogni anno attira centinaia di podisti. Il Parco mette a disposizione anche le “Running Guides” per chi desidera esplorare i tracciati in compagnia di un esperto e migliorare la propria tecnica.

LA RICOMPENSA - E la ricompensa dopo tanta fatica? Assoluto relax nella meravigliosa piscina con vista dell’Alpina Dolomites Health Lodge & Spa, elegante ed esclusivo 5 stelle ai piedi delle Dolomiti e membro dei Leading Hotels of the World. Qui, oltre ad abbandonarsi a un mondo di acque, vapori e aromi, tra saune e floating beds, è possibile beneficiare di trattamenti studiati appositamente per il post-allenamento: un impacco al fieno per alleviare la stanchezza ed eliminare la tensione, un massaggio Trigger Points per concentrarsi sui punti critici e sciogliere eventuali contratture, un massaggio all’olio di pino mugo per tonificare, rilassare e riequilibrare corpo e mente, o un massaggio all’olio di arnica per riacquistare elasticità e vigore di tutta la muscolatura.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati