Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Sabato a Bologna manifestazione contro la legge su alternanza scuola lavoro

Sabato a Bologna manifestazione contro la legge su alternanza scuola lavoro

A organizzare il presidio sono i Giovani Comunisti di Bologna e dell'Emilia-Romagna

BOLOGNA - Una manifestazione a Bologna per Lorenzo Parelli, il 18enne morto venerdì scorso in un'azienda in provincia di Udine durante l'alternanza scuola-lavoro. E' in programma sabato prossimo, 29 gennaio, alle 10 in piazza Memoriale della Shoah, all'angolo tra via Matteotti e via Carracci, a due passi dalla stazione centrale. A organizzare il presidio sono i Giovani Comunisti di Bologna e dell'Emilia-Romagna, insieme a Rifondazione Comunista, Pci Bologna, Cobas Scuola, Sinistra Unita, Riconquistiamo Tutto-Cgil, Sgb e Fgci Emilia-Romagna e Bologna. "Non è il primo incidente grave durante l'alternanza scuola-lavoro nel nostro Paese", affermano gli organizzatori, secondo i quali con questi percorsi si "nasconde lo sfruttamento di manodopera proveniente dalle scuole da parte delle imprese sotto un'etichetta meno esplicita. Riteniamo inaccettabile che uno studente venga mandato a lavorare, fra l'altro senza retribuzione e senza alcun controllo da parte della scuola sui luoghi di lavoro, in un contesto molto pericoloso, tanto da rimetterci la vita. Non è tollerabile che nelle scuole di un Paese che vuol definirsi civile, le studentesse e gli studenti vengano abituati allo sfruttamento e a una vita precaria. Siamo tornati a una società iper-classista. Chi ha introdotto questa legge e l'ha votata è da ritenersi politicamente responsabile di quanto sta accadendo". 

 

LA RICHIESTA - A Governo e Parlamento, quindi, gli organizzatori della manifestazione di Bologna chiedono di "abolire immediatamente questa legge vergognosa, di tornare al sistema dei contratti di apprendistato sottoposti ai contratti nazionali di lavoro per i percorsi formativi che richiedano esperienze di tirocinio sui luoghi di lavoro e che la scuola recuperi il compito di formare cittadine e cittadini, non manodopera a basso costo". 

 

FONTE: Agenzia Dire

 

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo