Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

SAFE per una transizione energetica equa, inclusiva e sostenibile

SAFE per una transizione energetica equa, inclusiva e sostenibile

Ospiti d’eccezione della Cerimonia, Giovanni e Giuseppe “Pino” Maddaloni

ROMA - Transizione energetica, economia circolare, sostenibilità, rilancio dell’economia e inclusione sociale: questi alcuni dei temi discussi durante la Cerimonia di Chiusura della XXI edizione del Master SAFE in “Gestione delle Risorse Energetiche”, con i principali rappresentanti delle Istituzioni e delle aziende del settore energetico-ambientale.

Raffaele Chiulli, Presidente di SAFE, ha aperto i lavori commentando: “La multidisciplinarietà della transizione energetica richiede una visione ampia e politiche governative concretamente attuabili che, favorendo nuovi investimenti, tengano conto degli aspetti energetici, ambientali, industriali e sociali, promuovendo modelli di economia circolare”.

Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel, ha evidenziato nel suo intervento come anche il ruolo del digitale abbia portato ad una incredibile accelerazione della transizione energetica: “Il Covid ci ha fatto fare un viaggio nel futuro. Nonostante la compressione dello spazio per le centrali termiche e l’incredibile accelerazione delle rinnovabili, abbiamo visto che i sistemi tengono. Vediamo quindi che, variando il mix di fonti, e facendo sempre più a meno dei combustibili fossili, si vive meglio e il mondo funziona meglio. Quando torneremo nel passato, tra un anno, ci dobbiamo ricordare di essere stati nel futuro”.

Nel corso della prima tavola rotonda, “Just Energy Transition”, tanti gli operatori che si sono confrontati su transizione energetica, innovazione, ambiente e inclusione sociale, tra i quali: Roberto Aquilini, Director Strategy & Regulatory di Engie, Salvatore Bernabei, Amministratore Delegato di Enel Green Power e Direttore Global Power Generation di Enel, Luca Marchisio, Head of Strategy di Terna, Nicola Monti, Amministratore Delegato di Edison, Marco Ortu, Amministratore Delegato di BKW, Salvatore Pinto, Presidente di Axpo, Agostino Re Rebaudengo, Presidente di Elettricità Futura, Dario Scaffardi, Amministratore Delegato di Saras, Patrizia Rutigliano, EVP Institutional Affairs, ESG & Sustainability, Communication & Marketing di Snam.

“Towards a Circular Economy” è il titolo della seconda tavola rotonda, in cui è stato approfondito il ruolo dell’economia circolare nella transizione energetica, decisivo per ridurre gli impatti ambientali e climatici, generare vantaggi economici e occupazionali, promuovendo un uso più efficiente delle risorse. Hanno preso parte al dibattito: Stefano Venier, Amministratore Delegato di Hera, Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato di Iren, Emanuele Fontani, Amministratore Delegato di Sogin, Giancarlo Morandi, Presidente di Cobat e Paolo Tomasi, Presidente del Conou.

Al termine del talk sono intervenuti Roberto Moneta, Amministratore Delegato del GSE, che ha sottolineato l’importanza dell’innovazione tecnologica per accelerare la transizione energetica, e Stefano Besseghini, Presidente di ARERA, che ha evidenziato come il Next Generation EU rappresenti un’opportunità per il rilancio dell’economia.

Ospiti d’eccezione della Cerimonia, Giovanni Maddaloni, fondatore dello Star Judo Club di Scampia, e Giuseppe “Pino” Maddaloni, medaglia d'oro olimpica; esempi di come, nel mondo dello sport così come in quello dell’energia, una visione inclusiva, che tenga conto degli aspetti sociali, rappresenti la chiave per un successo duraturo che non lasci indietro nessuno.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati