Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Salute: l’abuso di marijuana può causare disfunzione erettile e infertilità maschile

Salute: l’abuso di marijuana può causare disfunzione erettile e infertilità maschile

Anche se il consumo continua ad aumentare, gli effetti medici della marijuana rimangono sottostimati

di Federico Marconi

ROMA - Negli Stati Uniti d'America (USA), la cannabis è legale in 28 stati per scopi medici e 8 stati per uso ricreativo. Nel 2016, l'industria della marijuana legale ha raggiunto quasi 7 miliardi di dollari di vendite solo negli Stati Uniti.

MASCHI - I giovani maschi comprendono i demografici che hanno maggiori probabilità di consumare cannabis e questi individui saranno i più vulnerabili alle sue conseguenze a breve e lungo termine. Anche in Italia il consumo di cannabis è vorticosamente aumentato.

L’UROLOGO - Abbiamo allora chiesto delucidazioni, al Dr. Andrea Militello, premiato come miglior urologo andrologo d’Italia nel 2018 (studi a Roma, Viterbo ed Avezzano) su eventuali ripercussioni negative che l’uso della cannabis può avere sull’apparato riproduttivo maschile.

IL COMMENTO - «Sono numerose le ricerche in tal senso  -dice il Dr Militello - e uno studio importante condotto utilizzando i database Medline e Embase fino a maggio 2017 ha incluso modelli in vitro, modelli animali, serie di casi, case-control e disegni di coorte. Dopo le esclusioni, 91 articoli sono stati sintetizzati per l'analisi qualitativa. Di questi manoscritti, 30 riguardavano la marijuana e l'infertilità maschile, 36 discutevano di cannabis e di salute/ormoni sessuali maschili, e 25 esploravano la relazione tra marijuana e neoplasie urologiche».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati