Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Schengen: nuove regole per i controlli alle frontiere nazionali

Schengen: nuove regole per i controlli alle frontiere nazionali

Periodo massimo per i controlli temporanei alle frontiere limitato a un anno

di Giulio Calenne

BRUXELLE - Il Comitato per le libertà civili ha convenuto che i controlli alle frontiere interne allo spazio Schengen sarebbero limitati a un massimo di un anno, invece del corrente periodo di due anni. Il codice frontiere Schengen attualmente in fase di revisione consente agli Stati membri di effettuare temporaneamente controlli alle frontiere interne dello spazio Schengen, in caso di grave minaccia per l'ordine pubblico o per la sicurezza interna.

LA VALUTAZIONE - I paesi dell'UE dovrebbero fornire una valutazione dei rischi dettagliata se i controlli temporanei alle frontiere vengono prolungati oltre i primi due mesi. Questa valutazione dovrebbe spiegare perché le misure alternative si sono rivelate insufficienti e in che modo i controlli alle frontiere potrebbero contribuire a far fronte alla minaccia identificata. I paesi limitrofi dell'UE interessati dai possibili controlli alle frontiere dovrebbero essere coinvolti nella valutazione del rischio.

I CONTROLLI - Inoltre, qualsiasi successiva estensione dei controlli alle frontiere oltre i sei mesi richiederebbe un parere della Commissione e dovrebbe essere autorizzata dal Consiglio dei ministri dell'UE. I deputati desiderano inoltre che il Parlamento sia più informato e coinvolto nel processo.

PROSSIMO PASSO - Il progetto di relazione è stato adottato con 30 voti favorevoli, 13 contrari e 12 astensioni. La Camera piena voterà sul mandato per avviare colloqui informali con i ministri dell'UE. I colloqui possono iniziare non appena il Parlamento adotterà la propria posizione, poiché il Consiglio ha già concordato il suo mandato.

I PAESI INTERESSATI - L'Austria, la Germania, la Danimarca, la Svezia e la Norvegia attualmente dispongono di controlli alle frontiere interne a causa delle circostanze eccezionali derivanti dalla crisi migratoria senza precedenti iniziata nel 2015. Inoltre, la Francia ha controlli alle frontiere interne a causa di una persistente minaccia terroristica.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati