Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Sentiero del Latte nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria in Alto Adige

Percorso didattico verso Malga Fane alla scoperta del latte e dell’industria lattiero-casearia

di Martina Turco

RIO PUSTERIA – Nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria l’estate è tempo di escursioni immersi nella natura delle Dolomiti e piacevoli soste presso le malghe. Un’occasione per tutta la famiglia di rilassarsi all’aria aperta, ma anche di scoprire tradizioni e qualche interessante curiosità sul territorio. In particolare, la località di Valles, situata nell’omonima Val di Valles e protetta a nord dai Monti di Fundres, offre la possibilità di intraprendere il sentiero didattico del latte (Milchsteig). Il percorso di circa 3 km conduce, attraverso diverse tappe dedicate a questo eccezionale alimento e ai suoi prodotti, a Malga Fane uno dei più antichi e noti villaggi alpini. È proprio a Malga Fane che si svolge ogni due anni la Festa del latte, una due giorni con un programma ricco di iniziative, dove i visitatori possono gustare i prodotti lattiero-caseari, apprendere i segreti della loro produzione dagli esperti del mestiere e divertirsi grazie a laboratori e giochi. Un altro tradizionale appuntamento per visitare l’idilliaco villaggio è la leggendaria Festa della Malga Fane, che quest’anno si svolgerà il 28 luglio 2019.

IL SENTIERO - Il sentiero del latte a Rio Pusteria prende il via dal fondo valle di Valles presso il rifugio Kurzkofelhütte (1422 m): da qui, seguendo il segnavia n.17, si sale attraverso il bosco seguendo il fiume; lungo il percorso, si trovano alcune installazioni in legno e dei pannelli informativi che consentiranno ai più piccini di apprendere tutti i segreti della produzione casearia, dall’allevamento delle mucche alla mungitura, fino al prodotto finito. Un’escursione della durata di circa 2 ore (andata e ritorno) con un dislivello di 340 m circa, che termina a 1.739 m di altitudine dove sorge Malga Fane, con le sue baite in legno, i fienili, i tre rifugi e una chiesetta immersi nel verde dei pascoli.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati