Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Settembre in Alta Badia

Le emozioni dell’aria aperta e la tintarella di fine estate, solo allo Sporthotel Panorama

di Martina Turco

BOLZANO - Mountain bike o bastoncini? Sentieri adrenalinici o tranquilli pendii ai piedi delle Dolomiti? Difficile scegliere. In aiuto arrivano le proposte di settembre dello Sporthotel Panorama a Corvara in Alta Badia. Fino al 22 infatti chi ama la montagna e non vuole rinunciare ad una pausa di fine estate nella natura, può scegliere le discese su due ruote con Mike oppure le escursioni guidate da Albert. Oppure entrambe.

L’ULTIMO SOLE - Ultime chance di godersi il sole estivo, già stemperato dalle temperature di settembre in Alta Badia. A Corvara non c’è tregua per i pigri: anche loro restano affascinati dalla bellezza delle montagne e dalla luce particolare che illumina i sentieri a ridosso delle Dolomiti in questo periodo. Quindi, senza indugi e senza incertezze, si parte per una giornata in mountain bike seguendo le indicazioni e i suggerimenti di Mike. I percorsi sono di diversa difficoltà: più impegnativi i passi dolomitici, più agevoli e adatti alla famiglia quelli tra prati e boschi. Sudare in sella non è l’ideale? Anche qui lo staff ha la soluzione: sono pronte le e-bike, che con la pedalata assistita trasformano la fatica in gioia. Se invece piace di più la sensazione dei piedi ben poggiati a terra, basta armarsi di scarponcini e via! Bastoncini, zaini, caschi e attrezzatura da alpinismo si possono noleggiare gratuitamente in hotel. Le alternative sono tante, come un tour nel parco naturale Fanes-Senes-Braies, oppure nella zona del Lagazuoi, o nel Gruppo del Sella. Tutte però hanno una cosa in comune: le emozioni e la tappa finale al Rifugio Punta Trieste, per dissetarsi magari con un buon vino dell’Alto Adige.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati