Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Spettacolo

Shakespeare e l’Astrologia all'Auditorium Parco della Musica

Shakespeare e l’Astrologia all'Auditorium Parco della Musica

Partendo dai concetti di Astrologia Naturale, Natura, Materia, Scelta libera e Misericordia

di Federico Marconi

ROMA - Shakespeare e gli astri nella costruzione delle sue opere e personaggi. Giunge ad un nuovo appuntamento all’Auditorium Parco della Musica di Roma l’esplorazione di Enrico Petronio sul Bardo, nell’ambito del progetto To Be…Shakespeare. Dopo i precedenti incontri dedicati rispettivamente al rapporto della scrittura shakespeariana con Roma, i Social Media, Mercuzio e le Donne, è ora la volta di “To be 12”, in programma sabato 4 maggio alle ore 11 nell’area Studios.

I CONCETTI - Partendo dai concetti di Astrologia Naturale, Natura, Materia, Scelta libera e Misericordia, fondamenti di tutta l’opera shakespeariana, verranno analizzati dodici grandi personaggi e i corrispettivi segni zodiacali le caratteristiche dei quali – secondo Petronio – sono stati volutamente e coscientemente costruiti da Shakespeare nel linguaggio e nell’agire, seguendone passo per passo il cammino lungo l’arco drammaturgico. Tale teorie verranno evidenziate anche attraverso un coinvolgimento pratico degli attori Barbara Esposito e Giacomo Baroncini nel lavoro sul personaggio in scena, utilizzando le energie psico-fisiche del rispettivo segno zodiacale: ad esempio nella scena del dialogo fra Benedetto e Beatrice di "Molto rumore per nulla", costruito secondo il segno dei Gemelli o nel monologo di Benvolio in "Romeo & Giulietta", sotto il segno della Bilancia.

IL COMMENTO - «La mia ricerca in questo ambito è doppia – dichiara Petronio – vista anche la mia predilezione a trovare il giusto mezzo fra ciò che due diversi imputati rivendicano, o fra ciò di cui sono accusati, esattamente come, secondo Shakespeare, nessuno ha mai solo torto e nessuno ha mai solo ragione».

L’INDAGINE - Il primo itinerario prescelto è quello storico, che parte dall’indagine accademica: sono i fatti, o meglio, le tesi sui fatti, che si basano sui testi, e possono avere conseguenze interessanti per capire come funzionava e operava l’autore, non solo genio ‘illuminato’, ma profondo conoscitore della dottrina astrologica, considerata all’epoca mera ‘para-scienza’, superstizione.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati