Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Si è licenziato, di nuovo, il ministro della Salute in Brasile

Si è licenziato, di nuovo, il ministro della Salute in Brasile

E’ il secondo dall’inizio della pandemia e riguarda un’idea fissa di Bolsonaro

di Stefania Abbondanza

BRASILIA - Un altro ministro della Salute saluta Jair Bolsonaro. A causa della sua insistenza per trattare i pazienti affetti da Covid-19 con la clorochina, il ministro Nelson Teich ha deciso di rinunciare al suo incarico, mentre la curva dell’epidemia è in ascesa continua. Teich, che da meno di un mese è in carico presso il Governo, è il secondo ministro della Salute del governo di Jair Bolsonaro dallo scoppio dell’epidemia in Brasile.

LA PRESSIONE - Le cause dell’addio risiederebbero nelle continue pressioni del presidente Bolsonaro affinché i malati meno gravi vengano curati con la clorochina, procedura contro cui si era imposto negativamente il ministro. Per lo stesso motivo aveva lasciato anche il predecessore di Teich, Luiz Henrique Mandetta. Entrambi si sono dichiarati contrari alle misure adottate da Bolsonaro, specialmente quando il presidente ha deciso di non imporre un lockdown nel Paese così come, invece, è stato per quasi tutto il resto del mondo.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, dal barcone al pallone: il razzismo a convenienza 13 luglio 2020 10:02

Calcio, dal barcone al pallone: il razzismo a convenienza

Lo straniero, secondo una diffusa mentalità, è da denigrare solo quando è avversario

ROMA - La coerenza, ce ne stiamo accorgendo, non è cosa di questi tempi. Ciò che oggi sosteniamo strenuamente, domani condanniamo in maniera forte e convinta; senza che questa sia...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid-19: siete preoccupati per una possibile seconda ondata del virus in Italia?

Risultati