Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Siglato l'accordo per il primo studio cinematografico nello spazio. Arriverà nel 2024

Siglato l'accordo per il primo studio cinematografico nello spazio. Arriverà nel 2024

Questo sarà possibile grazie al nuovo accordo firmato da Axiom con Space Entertainment Enterprise

di Simona Mambro

ROMA - Presto potremo vedere un film girato nello spazio. Questo sarà possibile grazie al nuovo accordo firmato da Axiom con Space Entertainment Enterprise, la società fondata dai produttori che stanno organizzando le riprese in orbita del film di Tom Cruise. A rivelarlo la testata statunitense Cnbc.

IL MODULO - Si tratterebbe del primo studio di produzione cinematografica spaziale che potrebbe arrivare in orbita alla fine del 2024. Il modulo si chiama See-1 e si dovrebbe agganciare a quello che la compagnia Axiom Space porterà prima sulla Stazione spaziale internazionale per realizzare, in futuro, la propria stazione privata.

IL COMMENTO - "Aggiungere una sede dedicata all'intrattenimento alla Stazione commerciale di Axiom aumenterà la sua utilità come piattaforma per un'utenza globale ed evidenzia la gamma di opportunità offerta dalla new space economy", commenta il presidente e amministratore di Axiom, Michael Suffredini.

 

FOTO: @NASA

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo