Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Spagna: raggiunto l’accordo per il governo tra socialisti e Podemos

Sarà un governo progressista e di sinistra, legato da una «necessità storica»

di Giacomo Zito

ROMA - C’è l’accordo, la Spagna ha un nuovo governo. All’indomani delle elezioni il Partito Socialista e Unidos Podemos hanno stipulato un patto per governare il Paese. A firmarlo i due leader Pedro Sanchez e Pablo Iglesias, che parlano di «governo di coalizione progressista che combini l'esperienza del Psoe e il coraggio di Unidas Podemos». Per il momento si tratta solo di un “preaccordo”, dato che le nomine per il governo dovranno attendere il voto di fiducia.

GOVERNO PROGRESSISTA - «È un accordo per quattro anni, di legislatura - ha sottolineato Sanchez - Sarà basato sulla coesione e la lealtà e aperto al resto delle forze politiche per costruire una maggioranza parlamentare. Questo nuovo governo sarà rotondamente progressista perché sarà formato da forze progressiste e lavorerà per il progresso della Spagna e di tutti gli spagnoli. Ciò che non rientrerà saranno l'odio e lo scontro fra gli spagnoli».

LA FIDUCIA - Il leader di Podemos ha rimarcato la fiducia con cui si protende a questa alleanza. Nonostante riproponga la stessa alleanza che ha portato alle elezioni anticipate, questo nuovo accordo significherà un nuovo corso per il Paese iberico e per le due forze progressiste di maggioranza. Al momento, quindi, sembrerebbero essere state superate le problematicità del passato, nonostante un'amara nota finale: «Ciò che ad aprile era un'opportunità storica è diventato una necessità storica» ha chiosato Iglesias.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Salvini, l’influencer con l’umanità ad orologeria 6 luglio 2020 10:01

Salvini, l’influencer con l’umanità ad orologeria

L’ultima trovata del leader leghista, intento a cercare nuovi consensi e voti, riguarda la delicata questione tra Hong Kong e Cina

ROMA - “LIBERTÀ PER HONG KONG!”, uno slogan di quelli chiari e precisi. Quattro parole per schierarsi apertamente a favore del territorio autonomo posizionato nel Sudest della...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus, app Immuni: siete favorevoli o contrari?

Risultati