Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

“Tacco e punta Giuliana, tacco e punta!”, il libro “al femminile” sbarca alla Camera dei Deputati

Il volume racconta miserie e nobiltà della campionessa del mondo di marcia (Parigi 1985) Giuliana Salce

 

ROMA - La sala stampa della Camera dei Deputati è stata teatro della presentazione del libro “Tacco e punta Giuliana, tacco e punta!” scritto dal giornalista e scrittore Massimiliano Morelli per la casa editrice Etrom Mirror.

Moderati dalla giornalista Patrizia Barsotti erano presenti l'autore, Giuliana Salce, e con loro Maria Teresa Bellucci, capogruppo FdI (Commissione affari sociali Camera dei Deputati, responsabile Dipartimento dipendenze FdI), il vice presidente della Camera Fabio Rampelli, Francesco Lollobrigida, Capogruppo FdI alla Camera, oltre a Piergiorgio Benvenuti, presidente di EcoItaliaSolidale.

Presente anche il sindaco di Vallerano Adelio Gregori, che ha lanciato l'iniziativa “La marcia del Ricordo”, dedicata ai ragazzi morti in quattro paesi della Tuscia, Vallerano, Vignanello, Canepina e Caprarola, in programma il 27 settembre con partenza e arrivo al campo sportivo “Emiliano Morelli” e giro di boa a Palazzo Ruspoli.

Per la cronaca il volume racconta miserie e nobiltà della campionessa del mondo di marcia (Parigi 1985) Giuliana Salce analizzando non tanto le performance sportive dell’oggi sessantaquattrenne “signora della marcia italiana”, quanto spaccati di vita legati a cinque momenti determinanti della sua esistenza. La violenza subita da parte di uno zio, i tradimenti e le vessazioni del primo marito, bulimia, anoressia e doping.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati