Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

“Tango sotto le stelle”: solo per una notte Roma si trasforma in Buenos Aires

“Tango sotto le stelle”: solo per una notte Roma si trasforma in Buenos Aires

Un evento dedicato al ballo che l’Unesco ha decretato “Patrimonio dell’Umanità”

di Giordano D'Angelo

ROMA - Ritorna l’appuntamento più atteso dagli appassionati di tutta Italia. Giovedì 11 luglio 2019, nella Capitale, presso la Terrazza del Palazzo dei Congressi si terrà “Notte di tango sotto le stelle di Roma”. L'evento nazionale dedicato al tango argentino organizzato dalla Associazione culturale TangoEventi, con Le Terrazze, patrocinato dall’Ambasciata Argentina, e dall’Ambasciata dell’Uruguay, Istituto Italo latino -americano e con la collaborazione di Tanguedia, El Arrabal, Baires en Roma, Bogartango, è giunto alla tredicesima edizione. Viene ideato e realizzato su scelta della Direzione artistica di TangoEventi, Fatima Scialdone, in un monumento nazionale " Palazzo dei Congressi", celebre opera di Adalberto Libera.

LA KERMESSE - Una kermesse che ogni anno vede la partecipazione di centinaia di persone tra ballerini professionisti ed appassionati da tutta Italia e dall’Europa danzare sulla pista di questo straordinario “teatro pensile” in marmo bianco.

LA SERATA - Una serata, con inizio alle ore 21.00, per ascoltare e ballare il Tango patrimonio dell’Umanità che, attraverso la musica, il ballo e le sue forme d’arte, concilia la cultura rioplatense e italiana. E’ un’occasione per avvicinarsi a questo fenomeno sociale, che nella storia vanta il 70% dei grandi compositori di Tango di origine italiana, e che unisce le popolazioni di tutto il mondo attraverso la sua danza, nel suo “Abbraccio Universale”.  

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati