Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Spettacolo

Teatro Studio Keiros presenta “Ho bisogno di sentimenti”

Un fenomeno particolarmente presente all’interno di uno principali social network degli ultimi anni

di Giordano D'Angelo

ROMA - Gli appuntamenti del Festival “Il teatro che non c’era – ho bisogno di sentimenti” proseguono il 16 e 17 novembre al Teatro Studio Keiros con lo spettacolo pluripremiato della Piccola Compagnia Impertinente di Foggia: I DON’T CARE, ideato e diretto da Pierluigi Bevilacqua, un progetto di performing art nato dal desiderio di comprendere l’evoluzione dei rapporti umani nell’era dei social network, raccontando la frammentarietà della “narrazione” del quotidiano.

IL SOCIAL - Un fenomeno particolarmente presente all’interno di uno principali social network degli ultimi anni: Facebook. Sulle bacheche si inseguono pezzi di storie, notizie di cronaca, pensieri violenti, frasi dolci: tutto senza soluzione di continuità. Tutto e il contrario di tutto, a distanza di pochi secondi, creando un’entropia quasi del tutto fuori controllo. Il susseguirsi di immagini veloci, legate a luci quasi esclusivamente prodotte da smartphones, ha la prerogativa, all'interno dello spettacolo, di creare quell’angoscia viva che i social, nella loro parte negativa, riescono a far emergere attraverso l’abuso di chi ne usufruisce.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati