Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Tecnologia: ecco «Sensoworks»

Tecnologia: ecco «Sensoworks»

Il nuovo rivoluzionario strumento per intervenire in tempo su ponti, strade, uffici e scuole.

di Alessia Salmoni

MILANO - Il «sistema Sensoworks» include sensori di spostamento, inclinometrici, interferometrici, di temperatura, di umidità, trasduttori di pressione, accelerometri, geofoni, estensimetri, anemometri ultrasonici, distanziometri, misuratori di forza tra i giunti, sensori in fibra ottica per rilevare deformazioni nelle strutture e molti altri dispositivi all'avanguardia.

IL COMMENTO - «Per la manutenzione di ponti, strade ed edifici, prima della rivoluzione digitale l’unica soluzione erano i lunghi e dispendiosi monitoraggi statici. Oggi abbiamo invece scoperto algoritmi in grado di leggere “parti numeriche” della realtà praticamente ovunque» spiega Niccolò De Carlo, ceo e co-fondatore di Sensoworks (www.sensoworks.com), startup italiana specializzata in monitoraggio infrastrutturale supportata da piattaforme multilivello. «Abbiamo appunto creato il "sistema Sensoworks" —prosegue il co-fondatore— per essere in grado di raccogliere e processare l’insieme di questi dati, relativi alle infrastrutture, con una velocità ed un’efficienza fuori dalla portata umana.

LA TECNOLOGIA - Questa tecnologia di ultima generazione consente di rimediare in tempo ad una situazione imprevista, prima che il degrado si aggravi e richieda interventi più importanti e più costosi, permettendo così di fare fronte all'allarme lanciato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche che ha evidenziato che in Italia circa 12 mila infrastrutture stradali andrebbero controllate e revisionate. Come funziona in concreto Sensoworks? «Il sistema include sensori di spostamento, inclinometrici, interferometrici, di temperatura, di umidità, trasduttori di pressione, accelerometri piezoelettrici, geofoni, estensimetri, anemometri ad ultrasuoni, distanziometri, misuratori di forza nella connessione tra i giunti, sensori in fibra ottica in grado di rilevare anche le deformazioni nelle strutture, accelerometri che misurano le vibrazioni e molti altri dispositivi cutting-edge» risponde Niccolò De Carlo.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Vaccino anti-Covid: ti immunizzerai quando il vaccino sarà disponibile per tutti?

Risultati